Da Ravoledo a Londra. Con un’acconciatura ha conquistato i tabloid
Una foto dei reali inglesi con la direttrice Helen Haslem

Da Ravoledo a Londra. Con un’acconciatura ha conquistato i tabloid

Il parrucchiere Giorgio Pini ha pettinato la direttrice della scuola del principino George.

Per un giorno l’attenzione dei sudditi della Regina Elisabetta ma pure quella dell’intera stampa inglese è stata rivolta al primo giorno di scuola del principino George, il primogenito di William e Kate. Nel giorno di George c’è stata gloria anche per Giorgio, parrucchiere grosino, londinese dal 2003. Il parrucchiere Giorgio Pini al centro del mondo mediatico per aver pettinato Helen Haslem, la direttrice della prestigiosa scuola privata Thomas’s Battersea frequentata dal nobile rampollo.

Per essere impeccabile il primo giorno di scuola, quanto gli obiettivi dei fotografi di tutto il pianeta erano lì pronti ad immortalare ogni attimo dell’esordio scolastico del principino, Helen si è rivolta al parrucchiere grosino, che da undici anni lavora nel lussuoso quartiere londinese di Chelsea. «È venuta a casa mia alle 7 del mattina, mentre io e mia moglie Alice stavamo preparando i bambini per andare a scuola - racconta Giorgio -. Mi ha detto che voleva qualcosa di semplice in maniera che i tabloid il giorno dopo non scrivessero che la direttrice era andata apposta dal parrucchiere per il primo giorno a scuola del principino, e così l’ho sistemata in una ventina di minuti, gratis». Ed il giorno dopo quando la stampa inglese che viviseziona come nessun la vita dei reali e ciò che li circonda, ha definito la bionda chioma, raccolta, della direttrice: «ordinata, semplice, di buon gusto, come se la fosse fatta lei». Il prestigioso Daily Mail l’ha messa in prima pagina con suo vestitino rosa mentre salutava il principino accanto al papà. Giorgio da quei commenti della severa stampa britannica ha capito che l’obiettivo era stato centrato, aveva soddisfatto il desiderio della cliente. «La direttrice è venuta da me perché mia moglie fa l’assistente nella scuola e quindi si conoscono bene - spiega Giorgio, che ha lasciato la Piccola Parigi (nomignolo della natia frazione di Grosio, Ravoledo) per conquistare la grande Londra -. Sono arrivato qui senza sapere un parola di inglese. Al primo colloquio per trovare lavoro mi ha fatto da interprete un ragazzo di Grosotto, Luca Mazzetta, che lavora qui da tempo. Non sapevo l’inglese ma quando mi hanno visto lavorare mi hanno assunto».

Visto che i parrucchieri sono famosi per avere la favella lunga, non sapere l’inglese ha obbligato ad una partenza in salita il grosino: «Ci capivamo a gesti con i clienti».

Ma l’attenzione torna alla scuola e al principino: «La preside aveva tenuto nascosto fino all’ultimo ai docenti che George avrebbe frequentato la prima classe. Gli insegnanti hanno dovuto firmare un regolamento per il quale non potranno mai rilasciare interviste su quello che George fa a scuola. Il principino ha la maestra Emily, che lo scorso anno aveva il mio secondogenito Sebastien». La Thomas’s Battersea è una scuola lussuosa con una retta annua da 16mila euro: «La frequenta anche il mio primogenito Giuliano (nome del nonno paterno Giuliano Pini, “Tito”) lui va a scuola con la nipotina di Dody Al Fayed, figlia della sorella del fidanzato di Lady D. Settimana scorsa la piccola voleva giocare con Giuliano e allora è arrivato l’autista di famiglia con un’auto lussuosa a prendere mio figlio. Nella tenuta di campagna c’era anche il nonno Al Fayed».

© RIPRODUZIONE RISERVATA