Allievi modelli premiati, visiteranno Bruxelles e il Parlamento europeo
livigno alunni premiati (Foto by Paolo Ghilotti)

Allievi modelli premiati, visiteranno Bruxelles e il Parlamento europeo

Livigno: lodevole iniziativa del Piccolo Tibet nei confronti degli studenti che si sono distinti negli studi.

A giugno sono stati gli alunni più bravi ottenendo la licenza media con il massimo dei voti, ora l’amministrazione comunale di Livigno, in collaborazione con l’istituto scolastico del paese, li premia con un viaggio a Bruxelles, tutto spesato, alla scoperta del parlamento europeo.

Gli studenti premiati che avranno questa opportunità sono Nicola Bormolini, Paolo Bormolini, Lucia Galli, Tommaso Longa, Alexandra Markovic, Maria Caterina Mottini, Nicolò Nana, Veronica Silvestri, Tijana Stojanovska.

Sono stati premiati in una cerimonia in grande stile nella sala consiliare del Comune. Ad applaudire e congratularsi con i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado che si sono distinti per meriti scolastici e impegno, il sindaco di Livigno, Damiano Bormolini, il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di Livigno, Bruno Spechenhauser, e l’intero consiglio comunale. «Un’iniziativa che nasce dalla volontà di dare rilievo ai “buoni esempi” - ha affermato l’assessore alla cultura, Romina Galli -. Siamo consapevoli delle difficoltà e dei limiti presenti all’interno delle nostre scuole, sui quali incidono pesantemente l’andirivieni di professori che non garantiscono una continuità al percorso di studio dei nostri ragazzi, ma anche e soprattutto alla loro crescita personale negli anni della pre-adolescenza. Nonostante ciò abbiamo scelto di valorizzare l’impegno e la dedizione di questi ragazzi affinché possano offrire motivazione e stimolo a tutti gli altri».

Al riconoscimento simbolico seguirà il premio vero e proprio: un viaggio a Bruxelles previsto per inizio giugno durante il quale i ragazzi, accompagnati dall’assessore Romina Galli, dal consigliere Samantha Todeschi e dall’insegnante Daniela Bormolini, avranno modo di visitare l’europarlamento e assistere a una seduta parlamentare. Soddisfatto anche il vicesindaco Remo Galli.

«Fondamentali per la realizzazione di questa iniziativa sono stati i contributi del Bim dello Spol e dell’europarlamentare Lara Comi, alla quale va un ringraziamento particolare per aver sostenuto questa iniziativa mettendo a disposizione un contributo economico per ogni allievo premiato. La visita all’Europarlamento servirà ai nostri ragazzi per conoscere le radici dell’Unione Europea, che sempre più inciderà sul nostro futuro».

Il dirigente scolastico Bruno Spechenhauser ha espresso l’auspicio che l’iniziativa dell’amministrazione comunale possa diventare un appuntamento tradizionale negli anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare