Un tour de force per riaprire lo Spluga

«Oltre al ponte altri dieci interventi»

Complessi i lavori nel Canton Grigioni lungo la strada che collega al passo

Le opere sono tante: la data del 7 luglio rimane così un’ipotesi e non una certezza

Un tour de force per riaprire lo Spluga «Oltre al ponte altri dieci interventi»
I lavori in corso lungo il versante dei Grigioni, foto Cantone Grigioni 2019

Un ponte provvisorio da costruire, almeno altri dieci interventi da completare prima di riaprire il passo dello Spluga. In Valchiavenna le lamentele sono tante, ma a giudicare dal programma di lavori comunicato dal Canton Grigioni non si sta con le mani in mano.

Semplicemente vista la complessità delle operazioni sarà difficile fare prima del 7 luglio. Il nubifragio del 12 giugno ha provocato una grossa quantità di problemi alla strada che collega Splugen al passo. Il più importante è il ponte provvisorio sul torrente Hüscherabach. Il secondo grosso problema riguarda il versante meridionale della strada, dove è stata trascinata via un lungo tratto di carreggiata e ci sono diversi passaggi con la strada invasa da fango e detriti. Ma, come detto, non è tutto. «L’installazione del ponte d’emergenza e la realizzazione di una deviazione provvisoria sono i lavori principali, ma sul passo dello Spluga si sono verificati una decina di altri eventi, come la sotto-escavazione del manto stradale a valle, frane nonché colate di detriti e di fango. Si sta provvedendo a sistemare pure questi problemi» assicurano dal Cantone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA