Skipass per residenti ceduti a terzi Skiarea taglia lo sconto

Il cda dovrà decidere se confermare i prezzi agevolati riservati ai residenti dei tre comuni. Il sindaco Iacomella: «Per alcuni furbi rischiamo di pagare tutti»

Skiarea Valchiavenna dopo aver revocato gli sconti sugli skipass giornalieri ai residenti di Piuro, Madesimo e Campodolcino, sembra intenzionata a tornare sui suoi passi e valuta la possibilità di reintrodurre i biglietti agevolati. A decidere il da farsi sarà infatti il prossimo consiglio di amministrazione.

Motivo della decisione? Ufficialmente si parla di questioni economiche, ma secondo alcuni ci sarebbe anche una “cattiva gestione da parte del territorio”, definizione generica dietro la quale ci sarebbe il malcostume, a quanto pare diffuso, di acquistare i pass scontati da cittadini residenti per poi rivenderli a chi residente non è e quindi non ha diritto allo sconto. Se dietro al fenomeno ci sia un vero e proprio “bagarinaggio” oppure, un’operazioni - diciamo - di cortesia (pur sempre non corretta) nei confronti di parenti e amici è tutto da appurare. Fatto sta che a marzo Skiarea aveva manifestato la volontà di dare un netto taglio alle agevolazioni. Ma la vicenda pare superata. La notizia viene confermata dal sindaco di Piuro Omar Iacomella: «Siamo felici che questa decisione sia destinata a rientrare e che i nostri concittadini conserveranno il diritto di accedere agli impianti a prezzo ridotto, come giusto che sia. Tutto, purtroppo, è partito per alcuni casi di gestione non corretta di questi biglietti e non è giusto che per colpa di alcuni debbano pagarne tutti le conseguenze».

A spanne il calcolo sull’ormai eventuale eliminazione della scontistica parla di un maggiore introito per le casse della società pubblico-privata di circa 150 mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA