Sbarre alzate, il treno va a passo d’uomo

Samolaco, ennesimo guasto sulla linea che ha comportato il presidio dei carabinieri ai passaggi a livello.

Sbarre alzate, il treno va a passo d’uomo
A Samolaco passaggi a livello presidiati dai carabinieri

Sbarre alzate e treno in transito al passaggio a livello. Ma stavolta, oltre al rispetto della procedura che i macchinisti mettono in campo in questi casi, a presidiare la zona c’erano anche i carabinieri. Dopo l’episodio osservato domenica a Novate Mezzola, quando un automobilista ha attraversato i binari mentre si abbassavano le sbarre ed è rimasto intrappolato, fortunatamente senza conseguenze, ieri i passaggi a livello hanno raccolto ancora una notevole attenzione in Valchiavenna. In particolare a Samolaco.

Ma in questo caso non ci sono stati eccessivi problemi. Il personale del treno, il “Mortirolo” che viaggia sulla Colico-Chiavenna e verso le 17 era diretto verso la città della Mera, ha ricevuto il segnale relativo al problema. Si è attivata la procedura che prevede l’utilizzo della marcia a vista ed è stata allertata anche la centrale operativa della Compagnia di Chiavenna. I militari nel territorio comunale di Samolaco hanno seguito il convoglio e hanno fatto in modo di potere escludere dei rischi per la cittadinanza. Il problema dei passaggi a livello sulle linee ferroviarie della provincia di Sondrio è evidente, sia per il numero, sia per la vicinanza delle statali alla ferrovia. Purtroppo, nonostante gli appelli formulati dalle istituzioni, l’assenza di risorse determina l’impossibilità di affrontare in tempi brevi questo problema

© RIPRODUZIONE RISERVATA