Ripresa delle scuole

È pronto il piano

per i trasporti sicuri

Il punto Squadre miste incaricate dei controlli a terra Privati e polizia locale verificheranno i super Green pass

Ripresa delle scuole È pronto il piano per i trasporti sicuri
Controlli della polizia ferroviaria di Sondrio
(Foto di foto archivio)

Squadre miste composte da personale delle aziende private che gestiscono il trasporto pubblico e dalla polizia locale che effettueranno controlli prevalentemente nelle stazioni e alle fermate degli autobus. Si è svolto ieri in videoconferenza il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per la programmazione di un piano di controllo nel settore trasporti in occasione della ripartenza dell’anno scolastico a seguito delle festività natalizie.

Comitato provinciale

Il piano prende le mosse dalle determinazioni del Consiglio dei ministri tenutosi nella giornata di ieri 29 dicembre e, in particolare, dalla previsione, per l’accesso e l’utilizzo dei mezzi di trasporto, compreso quello locale e regionale, del possesso del super Green pass, quello che si ottiene con la vaccinazione o dopo la guarigione dal Covid, e dell’obbligo di utilizzo di mascherine Ffp2.

Nel corso della riunione, la direttrice dell’Agenzia per il trasporto pubblico locale, Maria Cristina Carmeli, ha illustrato la proposta di un piano che potrà contare, sulla base di apposito protocollo da stipulare tra l’Azienda Tpl e le polizie locali interessate, sul supporto di squadre miste costituite da personale di controllo delle aziende di Tpl e da personale messo a disposizione dalle polizie locali di Sondrio, Morbegno, Chiavenna, Tirano, Bormio, Valmalenco e dell’Unione dei Castelli, più altri che volessero aderire. Sarà cura poi della Questura, unitamente alle altre forze di polizia, pianificare e coordinare le attività di controllo, utilizzando tutte le risorse a disposizione.

«Il piano – spiegano dalla Prefettura - prevede che i controlli vengano prevalentemente effettuati a terra presso le fermate (in salita o discesa) e alle autostazioni situate presso i capoluoghi di mandamento. La sua durata sarà compresa tra la ripresa dell’attività scolastica e la scadenza dello stato di emergenza, che è previsto per il prossimo 31 marzo. Quanto proposto garantirebbe una maggiore presenza e distribuzione sul territorio provinciale dei controlli da parte delle forze dell’ordine».

Dalla Prefettura, ma non solo, è stata poi sottolineata la necessità di “spingere” sulle vaccinazioni pediatriche.

«È stata poi ribadita la necessità di una capillare attività informativa agli studenti e alle famiglie in merito alla necessità di dotarsi di mascherine Ffp2 oltre che del Green pass rafforzato - si legge ancora nella nota diffusa ieri dopo l’incontro -. Al riguardo il dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale ha preso l’impegno di sensibilizzare in tal senso i dirigenti scolastici e, per il loro tramite, le famiglie interessate, sottolineando l’importanza che anche gli studenti in età pediatrica (6-11 anni), finora esclusi dalla campagna di vaccinazione, vi aderiscano».

L’iniziativa

Da sottolineare in tema di iniziative quella del Comune di Livigno, che ha già attivo un piano di controllo anche nel settore dei trasporti, che prevede, avvalendosi delle attività del progetto denominato “Ragazzi on the road”, la distribuzione gratuita, a spese del Comune stesso, di mascherine Ffp2 agli utilizzatori dei quattro impianti di risalita e alle stazioni dei bus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA