Novate, follia fuori dalle scuole: investito un assessore

Novate Mezzola È successo ieri mattina in via Ligoncio mentre la strada era chiusa per l’ingresso degli alunni Un residente in auto ha forzato il blocco travolgendo Massimo Colzada: «Mi ha fatto cadere, valuto se denunciarlo»

Novate, follia fuori dalle scuole: investito un assessore
Via Ligoncio viene chiusa all’entrata e uscita degli alunni per evitare caos con le auto
(Foto di lisignoli)

Le due catene tirate ogni mattina dal settembre dello scorso anno in via Ligoncio, precisamente all’incrocio con viale Emilio Giani e con via Bugielli, allo scopo di garantire l’accesso in sicurezza alle scuole agli alunni di elementari e medie, non sono state recepite con favore da tutti i residenti a Novate Mezzola.

Qualche borbottìo era già in essere da tempo, solo che ieri mattina alle 7,50, ecco che la situazione è degenerata col superamento del “blocco” temporaneo del traffico da parte di un residente nella zona alta del paese che, nell’aggirare l’ostacolo, ha finito per urtare con la propria auto e far cadere a terra Massimo Colzada , assessore comunale ai Lavori pubblici che tutti i giorni, negli orari previsti, presidia l’accesso alla scuola.

«Ero lì, come tutte le mattine a presidiare la situazione, in modo da garantire l’accesso a scuola in sicurezza ai tanti bambini e ragazzi che la frequentano - racconta Colzada - quando improvvisamente un residente, accodandosi all’auto di un professore, si è inserito nell’area chiusa al traffico ed ha proseguito per la sua strada. Solo che, essendo io lì in presidio, ha finito per urtarmi quanto basta per farmi cadere a terra. Nulla di grave, preciso, perché ho riportato solo escoriazioni ad un braccio ed al ginocchio, però mi spiace per i presenti, le tante mamme e soprattutto i bambini che si sono molto spaventati».

In effetti, sulle prime si è pensato al peggio, perché anche se la velocità di crociera del mezzo in salita non era elevata, urtare una persona può sempre procurare conseguenze serie.

«Sono andato al pronto soccorso, più che altro per accertamenti, ma è tutto a posto - dice Colzada - dopodiché, sia come Comune e sia personalmente, stiamo facendo e sto facendo delle valutazioni per capire se adire le vie legali. Vedremo».

Anche perché, il concittadino di Colzada, non si è fermato per accertarsi delle sue condizioni. Niente affatto. Ha ripreso la propria marcia e, una volta arrivato all’altra catena in via Bugielli, l’ha semplicemente tolta di suo pugno ed è passato. L’uomo è stato contattato dai Carabinieri di Novate Mezzola e ha riferito di non essersi affatto accorto di aver investito l’assessore Colzada, però è certo che gli verrà contestata l’omissione di soccorso a seguito di investimento di pedone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA