Blog per passione. “Una vita di scatti”
ha 13mila visitatori

Bassa Valle Marco Zugnoni e Maria Cristina Molteni non avrebbero mai immaginato tanto successo «Spiegheremo la montagna agli alunni della Bertacchi»

Blog per passione. “Una vita di scatti” ha 13mila visitatori
I blogger Marco Zugnoni e Maria Cristina Molteni

Un’escalation continua che sta portando a risultati inaspettati. Non avrebbero mai creduto Marco Zugnoni, 44 anni di Cino e Maria Cristina Molteni, 51 anni di Arosio, in provincia di Como, ma originaria di Caspoggio, quando hanno aperto il loro blog “Una vita di scatti”, che si potessero aprire scenari così interessanti.

Amicizia tra le vette

Un mix meraviglioso il loro: le fotografie di Marco accompagnate da una didascalia, una frase, un pensiero di Maria Cristina, in base all’emozione provata osservando quello scatto. Panorami mozzafiato, animali, tramonti, corsi d’acqua: le foto riprendono particolari e le bellezze della montagna. A metterci le parole pensa Maria Cristina Molteni, che con Marco condivide l’amore per le montagne che ci circondano, una passione che li ha fatti rincontrare dopo tantissimo tempo.

Spesso i due amici, nell’ultimo periodo, si sono ritrovati per un’escursione, cambiando in ogni occasione meta e così il blog viene costantemente aggiornato con immagini fresche e spettacolari. In soli tre mesi il blog conta quasi 13.000 visitatori, alcuni di questi dall’estero.

Scoprire emozioni e sensazioni nuove può essere stato uno dei motivi che ha spinto la dirigente dell’istituto comprensivo “Giovanni Bertacchi” di Chiavenna, Eliana Giletti, ad accorgersi di loro e a far diventare tutto questo un progetto didattico da promuovere nelle diverse classi del plesso scolastico.

La scuola interessata

«Sono stato contattato su Facebook dalla preside, che è rimasta entusiasta del blog - ha confidato Marco -. Ci ha chiesto di insegnare ai bambini della scuola dell’infanzia, a due classi della scuola media e a tre quinte della scuola primaria aderendo al loro progetto “Ama la montagna”. Dobbiamo trasmettere ai ragazzi la visione e il valore della montagna. Quello che abbiamo coltivato nel blog entrerà dunque nella scuole. Dovremo preparare programmi differenti, perché ogni scuola avrà il suo progetto. I bambini dell’infanzia utilizzeranno i colori per esprimere le loro emozioni alla vista di un filmato o ascoltando una storia di Maria Cristina. Con i ragazzi di elementari e medie andremo a toccare argomenti più particolari e complessi e spiegheremo loro quale sia l’attrezzatura giusta per andare in montagna».

L’obiettivo è far comprendere ai ragazzi che la montagna non significa solo sciare, ma che ha una vita tutta sua, da scoprire.

Una esperienza fantastica

«Cerchiamo di cogliere tutte le opportunità che ci capitano - ha affermato Maria Cristina -. Una volta arrivata questa proposta da parte dell’istituto scolastico di Chiavenna non abbiamo esitato nell’accettare. Sono davvero entusiasta di questa nuova sfida. L’esperienza con i ragazzi sarà fantastica, riusciremo con la fotografia a far amare di più la montagna ai giovani. La montagna è natura, prendersi cura di quello che abbiamo intorno e anche di noi stessi. Per insegnare e capire i bambini sarà importante mettersi al loro stesso livello. Insegneremo a loro anche la fotografia, come cogliere i particolari». L’avventura di Marco e Maria Cristina nelle scuole partirà martedì 6 dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA