Allevatore scivola e muore in Valle Spluga

Aldo Gusmeroli, 55 anni, si trovava in un pascolo che cura da anni con la famiglia sopra Madesimo. Molto conosciuto e stimato nell’ambiente agricolo, era originario di Talamona.

Stava camminando sull’alpe Groppera, un pendio che conosceva molto bene. Ma improvvisamente è scivolato e ha perso la vita. Una mattinata sui “suoi” pascoli, in Valle Spluga, si è trasformata in tragedia per un uomo di 55 anni di Talamona, Aldo Gusmeroli.

Ferroviere di Rfi in pensione da pochi mesi, Gusmeroli si trovava nei pressi del pianoro dell’Acquarela, sopra Madesimo, dove la famiglia si occupa da decenni di allevamento bovino.

La tragedia si è verificata a circa 1700 metri di quota, su un pascolo che nei mesi invernali è occupato dalla pista Vanoni. Nella stagione estiva, sugli stessi terreni, la famiglia di Aldo Gusmeroli porta il bestiame a pascolare. In un primo momento, subito dopo l’allarme, si era ipotizzato che l’uomo fosse uscito per cercare funghi. Ma successivamente si è collegata la sua presenza in quel luogo all’attività agricola.

A poca distanza dal punto dal quale è precipitato, scivolando per circa cinquanta metri nella valle del Groppera, i soccorritori hanno osservato, oltre alla presenza della jeep della vittima, anche quella dei paletti utilizzati per delimitare il pascolo ed evitare che le mucche finissero in zone pericolose. Alle 10,30, dopo la chiamata alla centrale operativa di Areu è stato inviato sul posto l’elicottero di Bergamo. L’equipe non ha potuto fare altro che constatare il decesso del pensionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA