Villa di Tirano si mobilita per i figli di Moira «Mettiamoci il cuore»

Verrà chiusa a fine anno la sottoscrizione avviata in ricordo della donna uccisa a coltellate dal suocero.

Villa di Tirano si mobilita per i figli di Moira «Mettiamoci il cuore»
Villa di Tirano, il luogo della tragedia

Sarà chiusa il 31 dicembre 2016 la sottoscrizione di fondi in ricordo di Moira Giacomelli, la 43enne di Villa di Tirano uccisa l’11 aprile 2016 dal suocero Enrico Ferrari, 70 anni, reo confesso, nella villetta di via Sonvico. Una tragedia che ha scosso Villa di Tirano dove Moira, da qualche anno, viveva insieme al marito Simone, scomparso per un aneurisma nel dicembre scorso, e ai due figli di 4 e 6 anni.

Proprio in ricordo della donna che lavorava come dipendente all’interno della casa di riposo “Bongioni – Lambertenghi onlus” di Villa di Tirano, il consiglio di amministrazione dell’rsa, insieme a tutti i colleghi di Moira, si è fatto promotore di una sottoscrizione aperta alla Banca Popolare di Sondrio, filiale di Villa di Tirano.

«L’iniziativa è stata assunta in ricordo di Moira che, con noi, ha lavorato per qualche mese: aveva preso incarico, infatti, il primo gennaio scorso – spiega il presidente della Bongioni Lambertenghi, Sebastiano Caniglia -. Invece di donare un mazzo di fiori durante le esequie, abbiamo deciso di attuare un’azione concreta a favore dei figli di Moira. A qualche mese di distanza, ora comunichiamo che la sottoscrizione verrà chiusa il 31 dicembre 2016. Ringraziamo tutti quelli che hanno aderito all’iniziativa. La somma raccolta, come detto, verrà devoluta ai figli di Moira, per aiutarli nella loro crescita, nel loro futuro scolastico e non solo».

La proposta di solidarietà – che è stata intitolata “Mettiamoci il cuore” - ha trovato la condivisione della parrocchia, guidata dall’arciprete don Remigio Gusmeroli che l’aveva promossa tramite volantini e durante le celebrazioni religiose, delle insegnanti delle scuole dell’infanzia Girotondo di Stazzona e primaria Minerva di Villa, frequentate dai due bambini, e della comunità villasca.

Chi volesse contribuire potrà ancora farlo per oltre un mese, con un versamento sul conto corrente della Banca Popolare di Sondrio IBAN IT 87X0569652340000002595X92 indicando come causale “In memoria di Moira”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA