Una vita di lavoro: domani i funerali

di Maria la “pustina”

Conosciuta da tutti iniziò a distribuirel a posta da bambina aiutando i genitori

Una vita di lavoro: domani i funerali di Maria la “pustina”
Maria Rinaldi e la presidentessa della casa di riposo Valentina Tuia

Si è spenta, a 90 anni, nella residenza per anziani fondazione Visconti Venosta di Grosio nella quale era ospite dal 2012, la storica postina del paese, Maria Rinaldi. Un lavoro che le era valso il soprannome, scritto rigorosamente con la lettera “u” di “pustina”. Un’occupazione che l’aveva vista impegnata fin da bambina, quando aiutava il papà e la mamma all’ufficio postale come spiega il fratello Giuseppe: «Sul finire degli anni venti mio padre Giovanni per motivi di salute lasciò il posto di muratore in Svizzera e fu assunto all’ufficio postale di Grosio. Di fatto la postina la faceva mia mamma Maddalena Quetti; io e Maria che eravamo i più grandi di quattro fratelli aiutavamo la mamma a distribuire la posta in paese».

I più anziani si ricordano della giovanissima Maria impegnata la domenica mattina a distribuire la corrispondenza sul sagrato della chiesa parrocchiale. Poi Maria fu assunta. Negli anni sessanta-settanta e ottanta distribuì la posta nella parte centrale del paese. In sella alla bici o a piedi, sempre con il sorriso e grande disponibilità: Conosceva tutti in paese e negli anni in cui non c’erano citofoni o troppe indicazioni per trovare gli indirizzi, sapeva districarsi in quelli autentici gineprai di corti interne che pullulano in Grosio centro.

I funerali si svolgeranno domani alle 9.30 nella chiesa di San Giuseppe partendo dalla camera mortuaria della casa di riposo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA