Elezioni amministrative. Due scontri in Alta Valle. E una corsa solitaria

La partita A Valdidentro in lizza solo Massimiliano Trabucchi, che tenta il bis Valfurva, si affrontano Bellotti e Saruggia. A Valdisotto candidata a sorpresa

Elezioni amministrative. Due scontri in Alta Valle. E una corsa solitaria
Uno scorcio di Santa Caterina Valfurva

Massimiliano Trabucchi di Valdidentro che corre da solo – come era già accaduto nell’ottobre scorso sia a Bormio che a Livigno -, di nuovo la sfida tra le due compagini dell’attuale consiglio comunale di Valfurva (seppur entrambe con tante nuove leve al loro interno), la candidatura per un possibile quarto mandato da parte di Alessandro Pedrini di Valdisotto e una donna, giovanissima, pronta a sfidarlo. Sono questi gli “ingredienti” della prossima tornata elettorale del 12 giugno che, in Alta Valle, vedrà al voto Valdidentro, Valdisotto e Valfurva tutti territori, tra l’altro, interessati dalle Olimpiadi 2026.

Partiamo da Valdidentro, dove il sindaco uscente Massimiliano Trabucchi, 41 anni, si ricandida per tentare il suo secondo mandato con il medesimo slogan di cinque anni fa “Valdidentro venti27”, con tutti gli otto attuali consiglieri di maggioranza e con tre new entry: Francesco Arlati , 32 anni, avvocato, Samuele Cola , 26 anni, termotecnico e Luca Trabucchi , 32 anni, impiegato.

Passaggio di consegne

In Valfurva la maggioranza uscente ha effettuato un “cambio al vertice” con Luca Ferdinando Bellotti , 59 anni, attuale vicesindaco, che si candida come “number one” in luogo del sindaco attuale Angelo Cacciotto , che rimarrà nelle fila del gruppo, ma non più in qualità di candidato sindaco. Assieme a Bellotti e al suo “Esserci” - questo il logo del gruppo - altri attuali consiglieri di maggioranza - dall’assessore Michela Bracchi , al consigliere nonché presidente della Comunità montana Alta Valtellina Filippo Compagnoni – ma anche alcuni volti nuovi.

A contendergli la poltrona di sindaco l’attuale capogruppo di maggioranza e già sindaco (anni 2007 – 2012) Gian Franco Saruggia , il collega di minoranza – e in passato anche assessore nonché presidente del Consorzio Forestale Alta Valtellina Carmelino Puntel - e l’ex assessore Edoardo Dei Cas .

Tanti i nomi nuovi nel panorama amministrativo locale sui quali punta Saruggia con la sua “Valfurva viva” che, nella sua compagine, annovera ben tre donne. Il sindaco di Valdisotto Alessandro Pedrini si ripresenta con “Vivere Valdisotto” – medesimi logo e slogan di cinque anni fa – e con una compagine che contempla al suo interno molti attuali esponenti di maggioranza - dalla giunta al gran completo con l’attuale vicesindaco Sandro (detto Mindi) Zampatti , agli assessori Gabriella Colturi , Patrizia Nazzari e Filippo Canclini - ma anche qualche elemento di novità e ben tre ventenni alias Stefano Franceschetti e Manuel Olcelli (classe 2000) e Filippo Martinelli (2002).

La “Valdisotto dinamica” della 24enne Valentina Donagrandi , di professione imprenditrice agricola, annovera al suo interno ben tre rappresentanti del gentil sesso ( Chiara Brandi , 44 anni, Elvira Ciriello , 34 anni e Cesarina Liliana Bonetti , 71 anni oltre al candidato sindaco) e tanti volti nuovi, dai 26 ai 71 anni.

Incontri pubblici

Dando uno sguardo, seppur sommario, ai diversi programmi elettorali presentanti, che saranno protagonisti di una nutrita serie di assemblee pubbliche in calendario nei prossimi giorni, si spazia dalla difesa dell’ospedale “Morelli” di Sondalo, alle opere olimpiche, dalla banca del tempo, a costanti assemblee per informare puntualmente la popolazione e poi migliorie attraverso diversi interventi nelle varie frazioni (i tre Comuni al voto sono sicuramente molto articolati dal punto di vista geografico), attenzione al rincaro elettrico e sostenibilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA