Cade in bici in zona Mottolino
Turista ricoverata al Morelli

Livigno In tarda mattina i soccorsi si sono attivati per una trentenne Vista la gravità dei traumi è stata immediatamente portata a Sondalo

Cade in bici in zona Mottolino Turista ricoverata al Morelli
La donna con un sospetto trauma alla colonna è stata trasportata d’urgenza al Morelli

Affluenza importante, anche se non da “assalto alla Bastiglia” ieri a Livigno, tuttavia c’è stato spazio per diversi interventi di soccorso concentrati nella tarda mattinata, quando il peggio si è verificato oltre Eira e la zona del Mottolino, dove verso il lago una ciclista di 30 anni, di cui non sono note le generalità, ha perso il controllo della due ruote su cui procedeva finendo a terra.

Situazione critica

Una caduta avvenuta in luogo impervio, su terreno sconnesso e tale da procurarle un grave politrauma, tant’è che i soccorsi dell’Areu sono stati attivati alle 11,50, in codice rosso, e, pure il riscontro del personale sanitario, una volta giunto sul posto e presa in carico la ciclista, è rimasto rosso.

A intervenire, oltre agli uomini del Soccorso alpino, l’équipe di EliBergamo, che stabilizzata la giovane sul posto l’ha poi trasferita in ospedale a Sondalo, dove è giunta intorno alle 13,40. Per quanto potuto apprendere, sembra che gli arti inferiori non rispondessero, sulle prime, agli stimoli indotti, ciò che potrebbe far presagire un problema alla colonna, ma al Morelli, luogo d’eccellenza per questo tipo di complicanze, verranno condotti tutti gli accertamenti del caso in modo da arrivare a una diagnosi consona. Poco prima di questo sinistro, fra le 11,20 e le 11,50 e subito dopo, intorno a mezzogiorno, altri tre interventi di soccorso per cadute da biciclette si sono resi necessari.

Altri interventi

Il primo alla pista Passo Eira 1, nel comprensorio del Mottolino, con coinvolto un 24enne, trasferito in giallo al Punto di primo intervento di Livigno, il secondo, alle 11,50, sulla statale 301 del Foscagno dove, a farsi male in bicicletta è stato un 41enne, non grave però, perché il codice di riscontro era verde, e l’ultimo, alle 11,56, sulla pista Flow Line del Mottolino, con coinvolto un 34enne trasportato, sempre in verde, alla Casa della sanità del posto.

Il resto della giornata domenicale è scivolato via senza ulteriori scossoni in terra livignasca, dove tuttavia fra la mezzanotte e le 2,20 di ieri due interventi si erano resi necessari per soccorrere, prima un 18enne, poi un 26enne, entrambi finiti a terra, in via de la Gesa. E trasportati all’ospedale di Sondalo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA