Bormolini c’è sempre, ma apre ai giovani

Il sindaco uscente si ripresenta rinnovando la sua squadra con inserimento di volti nuovi. «In questi quindici anni siamo stati in grado di risolvere situazioni intricate come per esempio Aquagranda».

Bormolini c’è sempre, ma apre ai giovani
Damiano Bormolini apre simbolicamente la porta del Comune a Remo Galli

Rivoluzione in Punto Livigno. Lo schieramento che appoggia la candidatura a primo cittadino del sindaco uscente Damiano Bormolini ha cambiato radicalmente pelle rispetto ai tre precedenti mandati amministrativi nei quali l’ossatura, ovvero la giunta, è sempre stato formata oltre che dal sindaco uscente, da Lionello Silvestri, Narciso Zini e Rudy Galli. Hanno deciso di non ricandidarsi anche Giampiero Rodigari assessore nei mandati di Silvestri, e Marco Cola, assessore al turismo in pectore.

«Largo ai giovani con in primis Remo Galli (vice presidente della Comunità Montana Alta Valle di Bormio e consigliere con delega alla sport in Comune) e Christian Pedrana (consigliere con delega all’agricoltura), unici rappresentanti dell’attuale maggioranza - rivela il sindaco -. Nuove competenze e nuovo entusiasmo giungeranno e come hanno dimostrato Remo e Christian, che hanno debuttato lo scorso mandato, lo spazio per fare non manca». Il nuovo schieramento in caso di successo alle urne richiederà un impegno ancora maggiore al primo cittadino, che non potrà più contare sulle certezze di un gruppo oliato e compatto, ma dovrà essere il trascinatore in un contesto nuovo.

«Sono contento che ci siano i giovani, anche se non nascondo un po’ di dispiacere per l’abbandono della vecchia guardia. Si chiude un’epoca di quindici anni nei quali l’unità del gruppo è stata fondamentale. Ad esempio i detrattori avevano detto che Aquagranda sarebbe stata la nostra tomba, politicamente parlando, invece l’unità del gruppo ci ha permesso di risolvere una situazione intricata e mi riferisco solo agli ultimi cinque anni. I veterani escono di scena, ma senza nessun screzio e sono vicini anche al gruppo che si candiderà questa volta, assicurando il loro supporto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA