Vandali giovani ai parchetti
Gioco rotti e spinelli ovunque

Poggiridenti Una mamma si è spaventata e ha denunciato il fatto Il sindaco: «Ritrovo di incivili, guardiamo le telecamere e aggiustiamo»

Vandali giovani ai parchetti Gioco rotti e spinelli ovunque
Il gioco rotto dai vandali nel parco giochi di via Gandoni a Poggiridenti

«Non ho parole per quanto accaduto. È davvero ignobile che si vada a rovinare un bene che è di tutti ed è oltre modo scandaloso se questa struttura ludica è finalizzata al divertimenti dei bimbi meno fortunati».

In frantumi

È indignato il sindaco di Poggiridenti, Giovanni Piasini, per quanto accaduto nel parco giochi di via Gandoni a Poggiridenti piano all’interno del quale, soltanto nel giugno dell’anno scorso, era stata inaugurata una sezione inclusiva alla portata di tutti, anche dei bambini portatori di handicap. Ebbene una mamma, che ha portato i suoi bambini a giocare nel pomeriggio di giovedì, si è molto spaventata quando il proprio piccolo si è avvicinato ad uno dei giochi dove è stato frantumato il plexiglass finito a terra in mille schegge che, seppure non di vetro, sono taglienti.

Ma oltre a questo, all’interno della torretta c’erano lattine abbandonate, sigarette e filtri da spinello.

Pare, infatti, che il parco giochi sia diventato il ritrovo di ragazzotti che non hanno il minimo rispetto per il luogo pubblico.

«Mi è stato segnalato da poco Iche ci sono avventori non proprio educati, tanto che abbiamo deciso di installare nel giro di brevissimo tempo una terza telecamera – afferma Piasini -. Due ce ne sono già, ma non sono puntate sull’area inclusiva. In ogni caso, grazie alle due telecamere già presenti, potremo far partire le indagini per ricostruire chi ha frequentato il parco e cercare di risalire agli autori di quello che, a tutti gli effetti, è un reato di vandalismo. So che episodi di questo tipo purtroppo si stanno verificando in molti Comuni; non so che i due anni di pandemia abbiano provato i ragazzi che si sfogano, ora, in modo scorretto e incivile». Ieri il sindaco ha fatto un sopralluogo al parco per accertarsi di persona di quanto accaduto.

A caccia dei colpevoli

«Ci adopereremo al più presto per la riparazione ed il ripristino del gioco, oltre che per identificare i colpevoli – conclude -. Ogni altro commento è superfluo in questo caso».

Il parco giochi inclusivo è stato realizzato grazie ad un finanziamento ottenuto da Regione Lombardia di 30mila euro, oltre ai 10mila euro di risorse di bilancio.

Oltre agli esistenti giochi sono stati installati quattro nuovi giochi, realizzati con prodotti ecosostenibili in plastica riciclata ed alluminio, affinché le manutenzioni possano essere ridotte ai minimi termini, oltre ad un tavolo da picnic in legno, con prolunga per poter essere utilizzato anche da persone con carrozzina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA