Treni più veloci, ma solo tra sei anni

Avranno risvolti concreti e tangibili gli investimenti annunciati da Rfi e Regione Lombardia sulla linea ferroviaria Milano-Lecco-Sondrio-Tirano, con un impatto positivo sui tempi di percorrenza e sull’aumento dei treni in transito.

Treni più veloci, ma solo tra sei anni

Si potrebbe arrivare, a regime nel 2022, ad una diminuzione del tempo di percorrenza dell’intera tratta fino a 20 minuti e al cadenzamento orario oltre che ad un miglioramento della puntualità.

Il tutto frutto dell’investimento di cinque milioni di euro alla stazione di Bellano per aumentare le velocità di arrivo e partenza dei treni che ora sono costretti a viaggiare quasi a passo d’uomo per le carenze infrastrutturali della linea,e di quello alla stazione di Ponte in Valtellina.

Qui verranno allungati i binari permettendo la sosta e gli incroci anche ai treni più lunghi che oggi devono essere fermati a Sondrio in attesa per almeno 15 minuti. Con questi 15 minuti recuperati e con i 6 di Bellano si arriva a circa 20 minuti in meno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA