Travolto da una valanga        è morto Jacopo Compagnoni        fratello di Deborah
Jacopo Compagnoni

Travolto da una valanga

è morto Jacopo Compagnoni

fratello di Deborah

Guida alpina, aveva 40 anni. La tragedia nel canale Nord del monte Sobretta. Era stato trasportato in ospedale in condizioni disperate.

Jacopo Compagnoni, 40 anni, guida alpina di Valfurva, fratello più giovane di Deborah ex campionessa di sci è morto dopo essere stato travolto da una valanga nella tarda mattinata di giovedì a Valfurva.

Secondo quanto riferito dal Soccorso alpino Compagnoni, con un amico stava scendendo con gli sci d’alpinismo dal canale Nord del Monte Sobretta, a circa 2850 metri di quota, quando è avvenuto il distacco. La valanga aveva un fronte di un centinaio di metri. L’altro uomo, illeso, ha prestato i primi soccorsi e ha chiamato subito il 112. La centrale ha inviato sul posto l’elisoccorso di Sondrio di Areu - Agenzia regionale emergenza urgenza e ha allertato le squadre della Stazione di Valfurva della VII Delegazione Valtellina - Valchiavenna del Cnsas - Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico e il Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza. Sul posto anche una Unità cinofila da valanga (UCV).

Jacopo Compagnoni è stato trasportato in elicottero a Sondalo, ma non c’è stato nulla da fare.

Minore dei tre fratelli Compagnoni, dopo Deborah e Yuri, Jacopo era un’esperta guida alpina. La famiglia Compagnoni è notissima, oltre che per le imprese di Deborah, per essere proprietaria e gestire l’albergo Baita Fiorita di Valfurva


© RIPRODUZIONE RISERVATA