Strade, asfaltatura per le provinciali  Ma buche sulla 38
La Provincia ha stanziato 700mila euro per le asfaltature delle sue strade

Strade, asfaltatura per le provinciali

Ma buche sulla 38

Palazzo Muzio ha varato un programma da un milione di euro sulle sue arterie

All’inizio dell’inverno la Statale presenta già problemi

Luci e ombre sulla manutenzione delle strade di Valtellina e Valchiavenna.Inverno alle porte, la Statale 38 comincia ad evidenziare i classici sintomi di ogni anno.

Già sulla tangenziale di Sondrio, nel mezzo della carreggiata, sono comparse le prime buche. Crateri circolari sulla riga di mezzeria che provocano non pochi problemi alle automobili. Problema simile da Castione in avanti con l’asfalto rovinato che si ripresenta anche sul viadotto del Tartano. Niente di tragico, non voragini in cui rompere assi o semi assi, ma comunque una situazione preoccupante alla vigilia della stagione invernale e di giornate di grandi pioggia. Nei giorni scorsi il presidente di palazzo Muzio Elio Moretti ha dato il via libera ai progetti esecutivi per i lavori di asfaltatura per un importo complessivo di circa 700mila euro, oltre a quelli di messa in sicurezza per circa 270mila euro. Le arterie interessate dal rifacimento di asfalti sono l’Orobica di Caiolo, la provinciale del Campone nei comuni di Sernio e Lovero, la Trivulzia nei comuni di Samolaco, Gordona e Mese, la strada della Valgerola nei comuni di Cosio Valtellino e Gerola Alta.

La provinciale del Paradiso ad Albosaggia e quella di Castello dell’Acqua saranno invece oggetto di lavori di messa in sicurezza. Sulla strada di Albosaggia verranno posate, su buona parte del tracciato, le nuove barriere di sicurezza in sostituzione di quelle attualmente presenti; mentre sulla strada di Castello dell’Acqua si interverrà in corrispondenza del ponte sul torrente Val Grande.


© RIPRODUZIONE RISERVATA