Sondrio, arrivano i cantieri sulle strade. Qualche disagio in vista

Lavori pubblici Si comincia con via Ragazzi del ’99. Poi toccherà a via Mazzini fino al’incrocio di via Caimi. A disposizione ci sono 300mila euro per quest’anno

Sondrio, arrivano i cantieri sulle strade. Qualche disagio in vista
Partono i lavori per le riasfaltature
(Foto di archivio)

Un lungo elenco, un finanziamento milionario e qualche disagio in vista per la circolazione viaria, già a partire da questa settimana.

Appena ultimato l’intervento in via Alessi con la realizzazione del nuovo marciapiede in porfido e della nuova pavimentazione in lastre di pietra nel tratto di collegamento con piazza Garibaldi, palazzo pretorio è pronto a dare il via alla serie di opere di manutenzione straordinaria programmata sulle strade comunali. A disposizione ci sono 300mila euro quest’anno e un milione di euro già a bilancio per l’anno prossimo.

Il crono programma

Giovedì 24 novembre è pronto a partire il primo lotto di lavori già programmati per oltre 300mila euro: in via Ragazzi del ’99, fino al 2 dicembre, sarà operativo il cantiere per la riasfaltatura del manto stradale con chiusura al transito dalle 8.30 alle 17.30, a eccezione delle giornate di mercoledì, sabato e domenica.

Quindi toccherà a via Mazzini, nel tratto compreso tra la via Lungo Mallero Cadorna e l’incrocio di via Caimi, e successivamente alla via Maffei: in tutti questi casi, per consentire il regolare svolgimento dei lavori, si renderà necessario vietare la circolazione delle auto. Altri tratti che saranno asfaltati sono quelli tra la strada provinciale per Triangia e la frazione di Sant’Anna, la parte finale di viale Milano dall’incrocio con via Bosatta, via Pedescallo, via Visciatro verso la piazza San Rocco e via dello Stadio dalla rampa della tangenziale all’intersezione con la via Pittoni.

«Le necessità di una città sono diverse e tutte importanti - sottolinea il sindaco, Marco Scaramellini - grazie al monitoraggio puntuale effettuato dall’Ufficio tecnico possiamo valutare dove e quando agire per risolvere le problematiche più urgenti. I cittadini patiranno qualche disagio ma il risultato ripagherà tutti dei sacrifici: riteniamo fondamentale intervenire sulle strade per la sicurezza e il decoro della città».

Il deterioramento di strade e marciapiedi è stato anche causato dai numerosi cantieri privati aperti in città che hanno condizionato i tempi degli interventi.

Per quanto riguarda gli interventi che partiranno il prossimo anno, invece, sono in corso le progettazioni di numerosi lavori di sistemazione della pavimentazione in via Cesura e fra la Garberia e l’incrocio con via Cesare Battisti. Non solo. Tra gli interventi a cui si sta lavorando c’è anche la realizzazione della rotonda all’incrocio di via Zara con via IV Novembre, in località Raia, contemplata in quel Piano urbano del traffico di cui, per la parte riguardante la nuova circolazione viaria, non si è saputo più nulla. In elenco anche per il prossimo anno ci sono inoltre le opere di sistemazione sulle strade delle frazioni.

Divieti e disagi

«Sulla base della situazione delle vie cittadine - spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Andrea Massera -, abbiamo definito e progettato tutti gli interventi per gli ultimi mesi del 2022 e i primi del nuovo anno, recuperando le risorse economiche quindi programmando appalti, affidamenti e lavori. Questo ci consente di essere tempestivi ed efficaci intervenendo nelle diverse zone della città e delle frazioni senza incidere oltremodo sul regolare flusso della circolazione. Evidentemente, le asfaltature comportano la chiusura delle strade, dunque incolonnamenti e disagi sono inevitabili ma saranno contenuti e limitati nel tempo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA