Senza mascherina sull’aereo

«Non si calmava, ha insultato tutti»

La testimonianza di un sondriese sull’aereo dove è stato realizzato il video virale con la sceneggiata di una donna che ha dato in escandescenze

Senza mascherina sull’aereo «Non si calmava, ha insultato tutti»
Un fermo immagine del video che ha ripreso la scena

Il video da qualche giorno è virale, con migliaia di visualizzazioni e condivisioni, e di quello che è successo mercoledì sul volo dalla compagnia low-cost Ryanair partito da Ibiza e arrivato all’aeroporto di Bergamo di Orio al Serio in serata, ne stanno parlando in tanti.

Una passeggera di Bari, sulla trentina, ha dato in escandescenze insultando altre persone a bordo del velivolo, inclusi alcuni steward. La lite sarebbe iniziata fin dall’imbarco: a far innervosire la passeggera sarebbe stata la richiesta, da parte di un’altra donna che stava salendo sull’aereo, di rispettare il distanziamento sociale.

Ma è a bordo del velivolo che la situazione è degenerata: la passeggera ha iniziato a insultare pesantemente l’altra donna, con epiteti pesanti e insulti omofobi.

Inutile si è rivelato l’intervento degli steward a bordo: la ragazza ha mostrato un atteggiamento irriverente anche nei loro confronti, millantando anche parentele con giudici e membri delle forze dell’ordine.

La lite è proseguita con sputi della passeggera nei confronti dell’altra donna, alla quale ha anche staccato una ciocca di capelli. Negli spezzoni dei video che circolano sul web e sui social, visualizzati da centinaia di migliaia di utenti, si vedono gli altri passeggeri che riprendono la scena e si sentono anche insulti pensati all’indirizzo della passeggera esagitata. Quando la ragazza è stata portata dagli steward nella parte anteriore dell’aeroplano ha tirato anche dei calci all’indirizzo di altri passeggeri.

E ad assistere all’assurda scena anche un 35enne sondriese, da anni trasferitosi a Milano prima per studiare e ora per lavoro, che stava tornando da Ibiza e che ci ha raccontato cos’è successo.

«Tutto è accaduto nelle prime file, io ero seduto una decina di file più indietro, ma ovviamente ho visto cos’è accaduto - racconta . Non ho capito come sia iniziato tutto, pare che qualcuno le abbia chiesto di tirare su la mascherina. La situazione è presto degenerata, se la prendeva con tutti, ad un certo punto ha anche tentato di strappare di mano il telefono ad un uomo che la stava riprendendo».

E, infatti, quelle riprese alla donna pugliese non sono proprio andate giù, tanto che qualche giorno dopo sul suo profilo social ha pubblicato un video minacciando di querelare tutti coloro che hanno diffuso le immagini.

«Visto che la situazione sembrava non calmarsi - continua Alessandro - si è temuto anche che dovessimo atterrare al primo aeroporto disponibile. Invece siamo riusciti ad arrivare ad Orio al Serio. Quando siamo atterrati, il personale ci ha chiesto di rimanere ai nostri posti, sull’aereo sono saliti i poliziotti che hanno portato via la donna».

L’esuberante e poco educata passeggera dovrebbe essere stata denunciata, anche se il condizionale è d’obbligo. (S.Zam.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA