Reddito di cittadinanza  A Sondrio le briciole
Poche le famiglie di Sondrio che potrebbero beneficiare del reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza

A Sondrio le briciole

Nelle province montane del Nord il numero più basso di beneficiari

A Crotone invece una famiglia su quattro potrebbe avere l’aiuto statale

Aumentano le persone in difficoltà economica in Lombardia secondo i dati della Cisl e in provincia di Sondrio, come certificano i numeri di Caritas e della Croce rossa, ma nel calcolo dei possibili futuri beneficiari del reddito di cittadinanza, la misura di contrastato alla povertà delineata dal Governo, ad usufruirne in Valtellina e Valchiavenna sarebbero soltanto 2.600 nuclei familiari. Numericamente il dato più basso di tutta Italia e, in percentuale - si parla del 3,3 -, il penultimo dietro soltanto a Bolzano.

I paletti esatti entro cui si muoverà la misura non sono ancora stati fissati, ci sarà per questo un decreto ad hoc, ma i dati storici dell’Isee permettono almeno di ragionare sulla platea beneficiaria della misura. Secondo la Cisl sono 26.446, pari 73.867 persone, le famiglie lombarde che da gennaio a settembre 2018 hanno iniziato a beneficiare del Rei, il Reddito di inclusione (importo medio dell’assegno: 266 euro mensili). Nel Sondriese parlano di 180 famiglie per il 2018.

E poi c’è l’esperienza quotidiana dei volontari delle associazioni. Secondo i responsabili della Croce rossa nel solo capoluogo le persone che necessitano aiuto, in accordo coi servizi sociali del Comune, sono 400 in aumento rispetto all’anno prima. Secondo l’osservatorio della Caritas gli italiani in stato di povertà uguagliano gli stranieri con un preoccupante presenza di casi cronici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA