Pulizia della strada, rimosse 22 auto
Multe e proteste: «Ma i cartelli c’erano»

Brutta sorpresa per gli automobilisti ieri mattina nei parcheggi di via Aldo Moro: 160 euro di sanzione

Pulizia della strada, rimosse 22 auto Multe e proteste: «Ma i cartelli c’erano»
Polizia Localedi Sondrio
(Foto di Luca Gianatti)

Qualcuno si è trovato in coda al Comando di polizia locale per pagare la multa, gli altri hanno saputo di essere in “buona” compagnia andando a ritirare l’auto nel deposito o parlando con i vigili.

Sono ventidue, quasi equamente divisi tra il parcheggio del PalaSchieghiPini e quello, dall’altra parte della strada più a ridosso del Mallero, vicino al settimo ponte, ma sempre in via Aldo Moro, gli automobilisti che nei giorni scorsi, arrivati nelle due aree di sosta dove avevano lasciato il proprio mezzo, non l’hanno più trovato.

Stupore, sconforto, timore devono essersi susseguiti in rapida serie nelle menti degli automobilisti prima che si insinuasse il dubbio che la sparizione del mezzo non dovesse essere frutto di ladrocinio - Sondrio è ultimissima nelle classifiche per questo tipo di reato - quanto piuttosto di un provvedimento di polizia. A quel punto, almeno per qualcuno, a spazzare via tutte le altre sensazioni deve essere subentrata la rabbia.

Le 22 automobili di cui si ha notizia sono state fatte rimuovere dai vigili e portate con il carro attrezzi nel deposito di via Vanoni. «C’era l’esigenza di pulire il fondo stradale - spiega il comandante Mauro Bradanini - e dunque abbiamo messo la segnaletica indicando la rimozione forzata in caso di sosta. I cartelli, in numero abbondante viste le esperienze passate, sono stati posizionati 48 ore prima così che tutti potessero vederli e regolarsi».

Qualcosa però non deve aver funzionato benissimo, visto che sono stati almeno in ventidue a macchiarsi della svista, una distrazione costata a testa dai 160 euro in su.

«Il cartello c’era sicuramente - dice uno dei malcapitati che prima di allontanarsi sull’auto di amici aveva lasciato la sua di notte nel parcheggio del palazzetto -, non voglio metterlo neppure in dubbio ma se così tante persone non si sono accorte vuol dire che la segnalazione non è stata abbastanza efficace. Non credo che siamo tutti sbadati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA