Natale, si pattina già intorno a Garibaldi
Presto il programma

Eventi Di fatto aperta la pista di ghiaccio artificiale. Prime luci in centro, inaugurazione per l’Immacolata. Quest’anno confermate le proiezioni sugli edifici

Natale, si pattina già intorno a Garibaldi Presto il programma
La pista di ghiaccio artificiale montata attorno al monumento in piazza Garibaldi
(Foto di gianatti)

Luci in galleria Campello, alberi fuori dai negozi e villaggio del ghiaccio (rigorosamente ecologico) in piazza Garibaldi. Sondrio si prepara ad accogliere la festa più bella dell’anno vestendosi a festa e programmando una vigilia di Natale a misura di famiglia.

Sostenibilità

La novità assoluta di quest’anno è la pista di pattinaggio su ghiaccio, non per la sua presenza che è ormai tradizione consolidata dei mesi invernali, ma perché in un momento di crisi energetica senza precedenti, l’amministrazione comunale ha deciso di virare su una scelta “sostenibile”: pannelli sintetici che garantiscono la stessa scivolosità del ghiaccio tradizionale ma che non richiedono l’utilizzo di acqua né di corrente elettrica e che per questo sono anche logisticamente più facili da gestire.

Ecco dunque che a differenza del passato la pista non è più parallela a palazzo Lambertenghi, ma corre intorno alla statua di Garibaldi.

Un anello che i primi appassionati e curiosi hanno già sperimentato domenica pomeriggio. La pista, infatti, seppur in sordina, è già aperta e anche ieri qualcuno si è avventurato sul ghiaccio “caldo” per provare l’ebbrezza di quello che è a tutti gli effetti un girotondo attorno all’eroe dei due mondi.

Accanto al pattinaggio è stato anche installato uno scivolo a due corsie dello stesso materiale su cui i bambini possono divertirsi scendendo con gli appositi slittini. Anche in questo caso i primi si sono lanciati nella discesa. Insomma una sorta di villaggio del ghiaccio nel pieno centro città.

Chi fa da sé

Centro che comincia ad animarsi anche grazie alle luci e agli allestimenti di vetrine e negozi che i singoli commercianti stanno predisponendo. Ieri mattina mentre alcuni tecnici stavano completando l’installazione delle luminarie, con tanto di scritta benaugurale, in galleria Campello, altri poco distanti stavano sistemando le luci ai piedi del campanile.

L’amministrazione comunale, pur con un occhio di attenzione per i costi crescenti dell’energia, ha infatti deciso di non rinunciare ad addobbare le vie e le piazze. E così saranno illuminati piazza Garibaldi, l’albero di tasso di fronte a palazzo Martinengo e gli alberelli in piazza Cavour, mentre nelle frazioni verranno installate scritte augurali accompagnate dagli alberi addobbati. In piazza Campello, dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno, tornerà il videomapping.

Ufficialità

E se ancora il programma del Natale a Sondrio non è stato ufficializzato, a dare il via agli eventi - come tradizione vuole, nonostante ogni anno tutti quanti tendano ad anticipare i tempi - sarà la giornata dell’Immacolata, l’8 dicembre. Il giovedì di festa segnerà l’inizio dei mercatini di Natale: dieci giornate in cui le bancarelle delle associazioni di volontariato, di artigiani e hobbisti animeranno l’atmosfera in corso Italia e piazza Garibaldi. E poi il 17 e il 18 andrà in scena il presepe vivente cui la Compagnia del presepe sta già lavorando alacremente.

«Vogliamo dare serenità, creare momenti di evasione e di divertimento per i nostri cittadini e per chi visiterà Sondrio - aveva anticipato qualche giorno fa l’assessore agli Eventi, alle Attività produttive e ai Gemellaggi Francesca Canovi -. Quello che stiamo attraversando non è certo un momento facile, ma vogliamo credere che la situazione migliorerà. Una città animata e vivace offre occasioni di svago ai nostri cittadini e diventa attrattiva per i turisti: più gente significa più opportunità per il nostro tessuto commerciale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA