Motoslitta precipitata
E’ morto davanti ai figli

Livigno Roberto Ellisse, 67 anni di Basiglio (Milano), stava compiendo una escursione con la moglie, gravissima

Motoslitta precipitata E’ morto davanti ai figli
Il Crap de la Parè, punto panoramico dove è avvenuto l’incidente

Tragedia a Livigno, durante un’escursione in motoslitta. Roberto Ellisse, 67enne originario di Biella e residente a Basiglio, in provincia di Milano, ha perso la vita in un tragico incidente ieri poco prima di mezzogiorno.

La moglie, di un anno più giovane, è in ospedale in gravi condizioni. Il tragico incidente è avvenuto non lontano dalla statale 301 del Foscagno, vicino al comprensorio del Mottolino, a 2.400 metri d’altitudine, nella zona Crap de la Parè. Una zona panoramica da cui si vede il lago.

Secondo quanto è stato ricostruito, la famiglia aveva noleggiato in un’agenzia tre motoslitte per l’escursione. Su una c’erano marito e moglie, sulle altre i due figli. A precederli, una quarta motoslitta condotta da una guida del posto.

La tragedia è avvenuta quando il gruppo stava rientrando. Sembra si fossero fermato nel punto panoramico per scattare delle foto. E proprio in quel momento la coppia è finita fuori pista, per cause non ancora chiarite: la motoslitta è precipitata per cento metri, sotto gli occhi impotenti della figlia.

Nel violentissimo impatto, la motoslitta ha preso fuoco, ma le gravissime lesioni riportate dai due turisti sono state provocate dalla tremenda caduta. L’allarme è stato lanciato le 11.45. Sul posto sono presto intervenuti i vigili del fuoco e i soccorritori dell’Areu arrivati con due eliambulanze, una decollata da Caiolo e una da Trento.

Inutili i tentativi di rianimare il 67enne, che ha riportato lesioni interne risultate letali. Gravi anche le lesioni e le fratture multiple riportate dalla moglie, che è stata trasportata in elicottero prima a Sondalo, poi all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, dove è ricoverata in prognosi riservata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA