Lunghe code e treni pieni
È un fine settimana “normale”

Ecco i turisti Ieri molte le auto che salivano verso la Valle. E c’è chi ha rinunciato a venire per i rallentamenti

Lunghe code e treni pieni È un fine settimana “normale”
Le strade del centro di Sondrio ieri erano gremite di persone
(Foto di foto gianatti)

Code di auto verso la Valtellina e la Valchiavenna, treni stracolmi di gente e tante tante persone in giro per Sondrio, sia in mattinata che nel pomeriggio, per non parlare delle località turistiche prese d’assalto dai villeggianti. Il primo sabato estivo, sia per il calendario che per le temperature, è stato all’insegna della grande affluenza in provincia di Sondrio.

Complice il bel tempo che ha caratterizzato la giornata (e anche per oggi le previsioni meteorologiche sono decisamente favorevoli) in tanti hanno deciso di trascorrere il week-end in valle, e lo si è notato già in mattinata: una coda praticamente fissa di auto da Monza a salire verso la Valtellina. E se è vero che non tutti hanno poi raggiunto la provincia di Sondrio, optando invece per il lago, il traffico è stato intenso per tutta la mattinata anche lungo la statale 38 dello Stelvio e la parte valchiavennasca della statale 36.

C’è addirittura chi ha rinunciato al week-end in valle proprio a causa delle code e dei rallentamenti, e sono diverse le testimonianze sui social network.

Non solo auto, però, grande anche l’affluenza sui treni della linea Milano-Sondrio-Tirano. Tanto che Trenord ha deciso di potenziare le corse. «Per l’alta affluenza di questo primo week end estivo di persone che hanno scelto il treno per raggiungere il lago e la montagna - si legge nella nota diffusa ieri - da domani (oggi per chi legge, nda.) Trenord, con una settimana di anticipo su quanto previsto, mette a disposizione tre nuove coppie di corse nei giorni festivi sulla Lecco-Colico-Sondrio».

Oltre ai treni che da Lecco vanno fino a Colico e viceversa, sono stati aggiunti il treno che parte da Sondrio alle 12,47 per arrivare a Lecco alle 14,45 e il corrispondente che parte da Lecco alle 15,15 e arriva a Sondrio alle 171,0.

Una decisione che permetterà, si spera, di evitare gli affollamenti che si sono registrati ieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA