Il parco Bartesaghi torna al Comune

Il parco Bartesaghi torna al Comune

Il cinque maggio scadrà la convenzione tra la società Stelline Real estate e l’amministrazione per l’affidamento quinquennale dell’area, ma l’attuale gestore si è dichiarato impossibilitato a proseguire.

Sulla riapertura di bar e bagni clamorosamente chiusi nonostante la presenza numerosa di famiglie e bambini nelle ultime settimane pende ora una nuova incognita.

Con la rinuncia alla gestione diretta da parte di Stelline Real estate toccherà a palazzo Pretorio doversi occupare di ridefinire gli appalti per i servizi. Attualmente sono la società Intrecci (unione delle tre cooperative Alveare di Livigno, Il Prisma di Tirano e Bucaneve di Sondrio) e Solco ad occuparsi rispettivamente dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande nel chiosco e della conduzione generale dell’area e delle relative attività.

In questi giorni l’amministrazione comunale sta mettendo a punto i bandi per l’appalto - priorità alle cooperative sociali di tipo B -, ma i tempi sono stretti e rischia di esserci anche qualche problema di ordine economico.

Stelline, pur rinunciando ad occuparsi direttamente dell’area verde, si impegna sì a riconoscere al Comune di Sondrio un contributo annuo per le spese di manutenzione per il triennio 2016-2018, ma si tratta di 10mila euro su un costo annuo di circa 45mila euro totali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA