Guasti e ritardi, ancora passione sui treni

Un passaggio a livello fuori uso a Villa di Tirano a causa di un incidente - un veicolo ha abbattuto le sbarre -, un guasto agli impianti di circolazione a Castione Andevenno, convogli insufficienti ed ecco servita un’altra giornata di ritardi e disagi sulla linea ferroviaria che collega la Valtellina a Milano.

Guasti e ritardi, ancora passione sui treni

Mentre è stato rinviato ancora l’incontro milanese dei sindacati con Trenord ed Rfi, sui binari è andata in scena la solita quotidianità per i pendolari e coloro che utilizzano, anche per turismo, i treni.

Le avvisaglie di un’altra giornata nera - ma ormai quelle che interessano la linea ferroviaria provinciale non si contano più - sono arrivate già di prima mattina. L’incidente al passaggio a livello di Villa di Tirano ha provocato subito ritardi ai convogli in transito. Mezz’ora le segnalazioni dei viaggiatori.

Poi la situazione, anziché migliorare, è andata peggiorando nel corso della mattinata perché ad aggiungersi c’è stato anche un guasto agli impianti di circolazione a Castione che ha provocato una serie di ritardi a cascata su tutti i treni fino al tardo pomeriggio quando si è sfiorata anche l’ora.

Niente di nuovo, purtroppo. Ma non è soltanto una questione di orari non rispettati, c’è anche la qualità del servizio a lasciare a desiderare: treni senza aria condizionata, privi di luci e con il bagno fuori uso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA