Frontale sulla 38,
Muore pensionato

Villa di Tirano Il tragico incidente ieri pomeriggio lungo la statale: la vittima è Alberto Sertorio, 72 anni

Frontale sulla 38, Muore pensionato
La mobilitazione dopo l’incidente, sulla destra la Toyota Yaris guidata dal pensionato

Tragico incidente stradale nel pomeriggio di ieri lungo la statale 38 all’altezza del territorio comunale di Villa di Tirano, proprio di fronte al supermercato Conad.

Un uomo di 72 anni di Bianzone, Alberto Sertorio, ha perso la vita nello scontro frontale tra la sua auto, una Toyota Yaris, e un’Audi A4 che viaggiava in direzione opposta e che ha invaso la sua corsia di marcia.

La prima ricostruzione

Secondo una prima ricostruzione, effettuata dai carabinieri della Compagnia di Tirano intervenuti sul posto, Alberto Sertorio stava viaggiando in direzione di Sondrio ed era da solo in auto. All’improvviso, e senza che potesse fare niente per evitare il terribile impatto, si è trovato davanti l’Audi, su cui viaggiavano quattro giovani, due ragazzi e due ragazze di età compresa tra i 25 e i 30 anni. Ancora da accertare come mai la berlina si trovasse sull’opposta corsia di marcia, ma pare che l’abbia invasa per evitare l’impatto con un’altra vettura uscita dal parcheggio del supermercato.

Fatto sta che l’impatto è stato tremendo, molto violento, tanto che la Yaris, con a bordo il 72enne, si è più volte girata su se stessa, finendo la sua corsa a lato della strada. E per l’uomo che si trovava alla guida non c’è stato niente da fare, i sanitari del 118, intervenuti sul posto, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso intervenuto a seguito delle gravissime lesioni riportate nell’impatto.

Il corpo è rimasto sulla strada, coperto da un telo, in attesa che il pubblico ministero di turno ne autorizzasse lo spostamento. La salma è stata quindi ricomposta presso la camera mortuaria dell’ospedale di Sondrio in attesa della ricognizione cadaverica.

I quattro occupanti dell’Audi A4 non hanno, invece, riportato serie lesioni, solo uno di loro ha avuto bisogno di cure mediche, pare si tratti del conducente, di origini moldave, ma non è chiaro se abbia riportato ferite nello scontro tra le due auto o se, invece, sia stato soccorso perché in forte stato di shock causato dall’accaduto. In ospedale è stato sottoposto alle analisi del sangue per verificare se al momento dello scontro fosse sotto l’effetto di alcolici o sostanze stupefacenti. Al vaglio dei militari dell’Arma anche la validità della sua patente di guida.

Rilievi e accertamenti

Sul luogo del sinistro sono intervenuti anche i vigili del fuoco, che si sono occupati delle operazioni di rimozione dei mezzi incidentati e del ripristino della normale circolazione stradale, che ovviamente ha subito rallentamenti per alcune ore. I carabinieri della Compagnia di Tirano, come detto, si sono occupati dei rilievi necessari a ricostruire l’esatta dinamica e le cause del sinistro costato la vita al 72enne di Bianzone.

Alberto Sertorio, ora in pensione, è stato per anni dipendente della Sip e della Telecom. Lascia la moglie Bruna, due figli ormai grandi e gli adorati nipotini.

«Ci stringiamo attorno alla famiglia del nostro compaesano in questo momento di lutto» le parole del sindaco di Bianzone, Alan Delle Coste.

© RIPRODUZIONE RISERVATA