Ex area tennis, non si placa la polemica

«Si sta dando una pugnalata al paese»

Il progetto varato dal Comune prevede la riqualificazione dello spazio verde Dopo la raccolta di firme Sergio Orio rilancia: «Una scelta che sarà bocciata in futuro»

Ex area tennis, non si placa la polemica «Si sta dando una pugnalata al paese»
Il rendering mostra come diventerà l’area una volta completati i lavori

«Con i lavori che inizieranno all’ex area tennis si sta dando una pugnalata al paese». È convinto che si debbano usare parole forti Sergio Orio, maestro di tennis di Aprica e componente del comitato “Amici dell’area tennis”, per scuotere le coscienze della cittadinanza e dell’amministrazione su progetto di riqualificazione dello spazio verde in centro paese. La giunta comunale ha approvato il progetto definitivo e si procederà con l’appalto per iniziare la sistemazione in primavera. Orio, che già la scorsa estate aveva promosso una raccolta firme fra aprichesi e turisti che aveva raggiunto le 1.500 adesioni (per lo più di turisti, e questo aspetto era stato rimarcato dal sindaco), non si dà per vinto e gioca l’ultima carta.

Il sindaco, Carla Cioccarelli, ha fatto presente di aver dato la possibilità di presentare proposte alternative a quella comunale, ma solo un gruppo di giovani di Aprica si è fatto avanti con un progetto. «Non ci si può nascondere dietro a questa motivazione – prosegue a Orio -. Cosa si aspetta il sindaco da Aprica? Non siamo una località in grado di esprimere tante eccellenze tecniche che possano dare una contributo di questo tipo. Peraltro qualche mio cliente villeggiante si è anche proposto di fornire un eventuale aiuto, gratuitamente, e non è stato preso in considerazione». Sulla polemica non vuole più tornare a discutere il sindaco Carla Cioccarelli, che ha scelto di non replicare alle critiche arrivate da Sergio Orio

© RIPRODUZIONE RISERVATA