Covid, il botto del 2022
533 nuovi contagiati in un giorno

Per un totale di 2.140 nuove positività rilevate da inizio settimana.

Covid, il botto del 2022 533 nuovi contagiati in un giorno

Il nuovo anno apre con 533 nuovi casi Covid in provincia di Sondrio, contro i 560 del giorno precedente, per un totale di 2.140 nuove positività rilevate da inizio settimana. Da inizio pandemia i casi sono 20.138, pari all’11,12% della popolazione.

Picchi superiori al 15% per Vervio, che staziona in cima alla classifica per Covid in rapporto alla popolazione, con un 18,87%, seguito da Grosio, al 17,90%, da Caspoggio, al 17,47%, e da Cino, al 15,29%. A superare, di poco e da pochi giorni, la media provinciale anche Sondrio, all’11,19%, e Morbegno, all’11,87%, mentre Tirano e Chiavenna sono, al 10,25 e al 10,14%. Bormio è al 12,20%, ma in questa fase il contagio sembra aver rallentato, nella Magnifica Terra e nel Livignasco anche se, ieri, pure Bormio segnava + 8 casi Covid.

Mai quanto l’aumento registrato a Sondrio e a Morbegno, dove, i casi in più, erano, rispettivamente, 66 e 53. Sondrio sale a 2.417 casi da inizio pandemia, e Morbegno a 1.473, ma anche Cosio Valtellino, a fine anno, ha dato il proprio contributo al contagio, con 23 nuovi casi, che portano il totale a 589 da inizio pandemia, e, a seguire, Chiavenna, conta 20 casi nuovi, per un totale di 742 da inizio pandemia, Tirano ne conta 14, Grosio altri 12, Piantedo 8, Dubino 7, Livigno e Caspoggio, 5 ciascuno.

Grosio e Caspoggio, è noto, restano osservate speciali, e i loro sindaci, Gian Antonio Pini e Danilo Bruseghini sono molto attenti all’evoluzione della pandemia, perché hanno già sperimentato i suoi effetti deleteri sulla socialità e, a tutto voler concedere, anche sull’economia, dei loro paesi. Ieri il report di Regione Lombardia censiva anche un nuovo morto Covid, il cui totale sale a 609, da inizio pandemia, per un totale di due da inizio settimana, dentro un quadro grave a livello regionale, perché in regione i morti ieri erano 14, ma l’altro ieri 37, e prima 36, per un totale di 155 da inizio settimana e di 35.095 da inizio pandemia.

In rialzo anche il tasso di positività lombardo, pari al 18,6% sul 18% di venerdì, con 37.270 nuovi positivi (12.970 a Milano e provincia) scovati su un numero di tamponi processati ancora molto alto e pari a 200.196. Al riguardo, in proporzione alla popolazione, è alta anche l’attività di screening in provincia di Sondrio tant’è che il sistema fatica a reggere. Quando non sono intasati i drive through, lo sono le farmacie, mentre i medici di medicina generale ed i pediatri hanno la fila di persone che chiedono la ricetta per il tampone.

A breve un nuovo punto tampone pubblico di Asst verrà allestito nei pressi del Polo vaccinale di Villa di Tirano.

Infine, in rialzo anche il numero dei ricoverati, per quanto non ci sia proporzione rispetto ai contagiati, segno che la copertura vaccinale garantisce una buona protezione. Pari a 25 i nuovi ingressi in Terapia intensiva, che ha 222 ricoverati, e a 86 i ricoveri in area medica con 1.945 pazienti in cura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA