Bambi “prelevato” dalla stalla. Trasferito a Dazio

Il cerbiatto allevato in Valmalenco non poteva più stare con l’uomo che l’ha salvato e accudito

Bambi “prelevato” dalla stalla. Trasferito a Dazio
Bambi nella sua nuova casa
(Foto di Elisabetta Del Curto)

Bambi, il cucciolo di cervo adottato dalla famiglia del cavatore-allevatore Giovanni Del Zoppo di Chiesa in Valmalenco (Sondrio) nel 2020 ed ora cresciuto, nella tarda mattinata di oggi è stato prelevato dagli agenti della Polizia Provinciale di Sondrio in collaborazione con tre veterinari di Ats.

«È stato portato in una struttura idonea alla sua ospitalità - spiega il comandante Gianluca Cristini -. Ora si trova in un’area a prato e pascolo ampia, in grado di garantire il suo benessere e quello delle persone. A breve avrebbe potuto diventare pericoloso per la stagione degli amori. L’area in cui si trova da poche ore ore già ospita altre specie della fauna selvatica, in assoluta sicurezza». L’area si trova a Dazio.

«Mio padre è disperato per quanto successo. Non lo troviamo assolutamente giusto. Da noi stava bene e aveva spazi per muoversi», dice Nicola, il figlio del cavatore che aveva raccolto Bambi nel bosco appena nato, nel giugno di due anni fa prendendosi poi cura dell’animale e crescendolo con amore

© RIPRODUZIONE RISERVATA