Albosaggia, aria pulita a scuola        Un sanificatore in tutte le aule
La mensa (qui in epoca pre-Covid) era già stata sanificata nel maggio scorso

Albosaggia, aria pulita a scuola

Un sanificatore in tutte le aule

Albosaggia In corso l’installazione di 40 apparecchi

Sanificatori d’aria in tutte le aule del campus scolastico di Albosaggia, frequentato da oltre 200 alunni dai tre anni in su.

Ha voluto investire su salute e sicurezza l’amministrazione comunale che in questi giorni sta facendo installare il sistema “SaniAria” in ogni classe, partendo dalla scuola dell’infanzia, passando per la primaria sino ad arrivare alle medie, con l’intenzione di far travolgere da questa “ventata” di aria pulita anche la palestra.

Le scelte

«Abbiamo investito 30mila euro circa dei fondi Covid, che lo Stato ci ha riconosciuto, per l’acquisto di 40 sanificatori che da domani, mercoledì, sino a domenica - spiega il sindaco Graziano Murada - saranno installati in tutte le nostre scuole», plessi che fanno capo all’istituto comprensivo Paesi Orobici di Sondrio.

Alcuni saranno installati a parete, altri a soffitto, a seconda degli spazi, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, «e sono completi di interruttori orari digitali automatici, di accensione e spegnimento». Quindi programmabili in base agli orari dei vari ordini e gradi di scuola, alla presenza o meno in classe degli alunni.

Ogni singolo “SanificaAria” non è dotato di filtro, ma va ad aspirare l’aria che lo circonda, disattiva i virus e batteri grazie ai raggi ultravioletti, reimmettendo l’aria purificata. Il tutto grazie ad un sistema tecnologico - UvOXy technology -, la cui efficacia testata su virus e batteri arriva sino al 99%, come garantisce la famosa azienda italiano, che li produce. Un aiuto concreto, dunque, per contrastare il Covid-19, con cui le scuole si trovano a convivere, loro malgrado, da praticamente tre anni scolastici.

«In realtà - prosegue Murada - questi interventi nelle aule li avevamo programmati durante la pausa scolastica nelle vacanze di Natale, ma la mancanza del prodotto sul mercato, visto la forte richiesta, ci ha costretto a posticipare di qualche settimana la loro installazione».

Chiaramente l’introduzione in classe di questo sistema è da leggere in «chiave preventiva, per ulteriormente accrescere la sicurezza dei nostri alunni. Ma la loro efficacia e utilità non verranno meno quando, speriamo presto, la pandemia svanirà - pone l’accento il sindaco orobico -, poiché questi sanificatori contribuiranno, anche una volta terminata l’emergenza sanitaria, a rendere migliore l’aria respirata dai nostri bambini e ragazzi durante le ore scolastiche».

Economia

Un altro aspetto su cui richiama l’attenzione Murada riguarda il risparmio economico sulla bolletta del riscaldamento: «Potendo contare sui sanificatori si potrà smettere di aprire continuamente la finestra per cambiare l’aria nelle aule e, di conseguenza, garantire il clima ottimale in classe, senza dispersione di calore e risparmiare sulle spese di riscaldamento». Dallo scorso maggio anche la mensa è dotata di “SaniAria”, che era stato donato alle scuole da un imprenditore del paese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA