Sabato 18 Febbraio 2012

Scrivere e leggere sms
fa capire meno le parole

MILANO Scrivere e leggere Sms, i cosidetti messaggini, danneggia la capacità linguistica di interpretare e acquisire le parole. Lo ha verificato uno studio, pubblicato sulla rivista "Dissertation and features", da cui emerge che chi manda messaggi è meno propenso ad acquisire nuovi vocaboli, al
contrario di chi legge di più i media tradizionali, come libri, riviste e giornali. 

Lo ha scoperto una ricercatrice dell'università di Calgary, chiedendo a studenti universitari quali fossero le loro abitudini di lettura, incluso scrivere e leggere messaggini, e presentandogli un certo numero di parole, vere e fittizie. 

Secondo lo studio la lettura dei tradizionali media offre una maggiore varietà e creatività di linguaggio, che non si ha invece con il gergo colloquiale dei messaggi scritti dai giovani. «Leggere incoraggia la flessibilità del linguaggio e l'acquisizione di parole diverse, aiuta a sviluppare capacità
che permettono di interpretare e capire parole nuove o insolite. - conclude la ricercatrice Joan Lee - Al contrario scrivere messaggi è associato a rigidi freni linguistici, che spingono gli studenti a rigettare molte parole».

l.barocco

© riproduzione riservata

Tags