Venerdì 17 Dicembre 2010

Simona Ventura contro Corona:
gente così rovina lo spettacolo

Simona Ventura contro Fabrizio Corona. Dura, implacabile, senza pietà, la conduttrice tv non si è affidata a uno sfogo su una rivista. Ma per sparare contro il fotografo ha scelto una sede istituzionale, l'aula del tribunale  dove ha testimoniato come parte civile nel processo scaturito proprio da una sua querela per diffamazione contro l'agente fotografico, che in una lettera pubblicata su "Chi" aveva parlato di una "Simona segreta".

"Non c'è nessuna Simona segreta, io non ho mai ceduto a compromessi e ricatti e non sono una mosca bianca in questo ambiente", ha spiegato la conduttrice tv a Milano. Ha raccontato, inoltre, quella "guerra sotterranea" che ha avuto negli ultimi anni con Corona, che le faceva trovare "sempre i paparazzi sotto casa".

La Ventura però ha allargato il suo giudizio e ha detto che il mondo dello spettacolo viene rovinato da "personaggi come Fabrizio Corona che fanno credere che l'ambiente sia tutto di quel tipo".

L'accusa per diffamazione a carico di Corona si riferisce a una "lettera aperta" del 'fotografo dei vip' indirizzata alla conduttrice e pubblicata il 26 agosto scorso su "Chi", "due settimane dopo  la lite con la Ventura a Porto Cervo".

Nella lettera Corona scriveva: "Quanti pranzi e quante cene abbiamo condiviso in dodici anni di frequentazione che entrambi abbiamo avuto con Lele Mora? Potrei scrivere un libro sulla Simona segreta e tu lo sai bene, molto bene. E anche Lele potrebbe farlo".

La Ventura si è scatenata. Quanto detto da Corona, ha spiegato, "mi ha colpito nella mia dignità di donna, di madre e di professionista, che si è guadagnata i suoi successi sul campo. Con Lele ho avuto ottimi risultati, è stato un ottimo agente. Io e Corona invece siamo due frutti completamente diversi di un albero. Nella discoteca in Sardegna, ha detto ancora la Ventura, "Corona mi ha aggredito fisicamente col solo scopo di finire sui giornali".

Nella scorsa udienza la conduttrice aveva rimesso la querela nei confronti di Alfonso Signorini, che era accusato di omesso controllo in qualità di direttore del settimanale. Signorini dunque è uscito dal processo e, con un po' di malizia, l'avvocato Giuseppe Lucibello, difensore di Corona, ha fatto notare alla Ventura che dopo la remissione della querela "ha avuto una copertina sul settimanale "Chi" ed è stata ospite della nuova trasmissione di Signorini". Pronta la replica: "Con Signorini ci siamo chiariti. Ci conosciamo e ci siamo chiariti".

u.montin

© riproduzione riservata

Tags