Domenica 04 Luglio 2010

Mondiali, un campione c'è già
Il polpo indovino è infallibile

BERLINO - Paul non è nuovo alle imprese: agli Europei del 2008 il polpo dell'acquario di Oberhausen, nelle vicinanze di Duesseldorf, aveva indovinato l'80% dei risultati delle partite. Ma in questi giorni il cefalopode ha affinato le proprie "doti", tanto da avere azzeccato tutte le performance della "sua" Germania, inclusa la sconfitta con la Serbia.
Ma come fa Paul a indicare gli esiti dei match? I responsabili dell'acquario gli presentano il cibo in due contenitori, contrassegnati dalle bandiere delle nazioni che in giornata scendono in campo. E il polpo fino ad oggi ha scelto i bocconi che più lo ingolosiscono proprio dalle scatole con i contrassegni delle squadre vincitrici.
Adesso Paul è l'idolo di tutti anche al di fuori della Germania: non è solo un modello per gli scommettitori, ma anche un idolo dei bambini. E a nulla valgono le proteste degli animalisti tedeschi, gli agguerritissimi membri del Peta, che lo vorrebbero liberare in mare aperto.
I responsabili dell'acquario infatti negano le accuse di tenerlo costretto in spazi ristretti e spiegano che, essendo nato in cattività, Paul non avrebbe chance di sopravvivere in natura.
A questo punto al polpo non resta che proseguire nella propria attività "divinatoria": tanto un gustoso mollusco tra i tentacoli gli finirebbe sempre, anche se non dovesse riuscire ad azzeccare i prossimi risultati.

p.batte

© riproduzione riservata