CRV - L’avvocato Mario Caramel nominato nuovo Garante regionale dei diritti della Persona
CRV - L’avvocato Mario Caramel nominato nuovo Garante regionale dei diritti della Persona

CRV - L’avvocato Mario Caramel nominato nuovo Garante regionale dei diritti della Persona

CRV – Nominato il nuovo Garante regionale dei diritti della Persona: è l’avvocato Mario Caramel, che succede alla dott.ssa Mirella Gallinaro

(Arv) Venezia 20 lug. 2021 -     Il Consiglio regionale del Veneto ha nominato, con 38 voti e 9 schede bianche, il nuovo Garante dei diritti della Persona: è l’avvocato Mario Caramel, già Segretario della Giunta regionale, che succede alla dottoressa Mirella Gallinaro, il cui mandato, in scadenza, era stato prorogato con legge di 45 giorni.

Mirella Gallinaro aveva ricevuto nel 2015 il suo primo incarico triennale; nel 2018, era stata riconfermata per altri tre anni.

Dopo la votazione in aula, il Relatore, il presidente della Prima commissione, Luciano Sandonà, ha evidenziato “il fondamentale ruolo ricoperto dal Garante dei diritti della Persona. La sua nomina costituisce quindi un passaggio importante per la nostra regione. Il nuovo Garante, l’avv. Mario Caramel, è una figura di assoluto spessore alla luce dell’importante esperienza amministrativa maturata, in particolare come Segretario della Giunta regionale”.

“Mi associo ai complimenti nei confronti del Garante uscente, la dott.ssa Mirella Gallinaro, che in questi anni ha svolto un lavoro egregio, come testimoniato dallo spessore della relazione illustrata in Prima commissione – ha dichiarato Sandonà – In particolare, Mirella Gallinaro ha tutelato egregiamente i diritti dei minori, che si trovano ad affrontare situazioni difficili, e delle persone private della libertà personale”.

Il Correlatore Giacomo Possamai (Pd) e la consigliera de ‘Il Veneto che Vogliamo’, Elena Ostanel, nel loro intervento in aula hanno sottolineato come la figura del Garante sia strategica e importante, in quanto è chiamata a tutelare soprattutto i diritti dei minori e delle persone private della libertà personale. Per i consiglieri di minoranza, la nomina del Garante dovrebbe essere quindi basata esclusivamente sulle competenze e le capacità personali, non determinata da accordi politici.

Il capogruppo Dem Possamai, in particolare, ha precisato: “Non abbiamo nulla nei confronti della persona proposta dalla maggioranza, l’avv. Caramel, ex Segretario della Giunta, nei confronti del quale abbiamo il massimo rispetto, ma contestiamo le modalità con cui si è arrivati alla scelta, senza confrontarsi con l’opposizione: per noi è un fatto grave che segna un precedente. Addirittura con legge è stato prorogato di 45 giorni il mandato del Garante uscente, la dottoressa Gallinaro: siamo rimasti ostaggio delle discussioni interne alla maggioranza. Eppure la figura del Garante dei diritti della Persona svolge un ruolo molto importante per la difesa dei diritti civici, in particolare a tutela di minori e detenuti”.

La responsabilità editoriale e i contenuti di cui al presente comunicato stampa sono a cura di CONSIGLIO REGIONALE VENETO


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tags