Pazienti con problemi ma che non si curano. Ci pensa il farmacista

Il progetto Al via un’iniziativa con il centro Monzino. Le farmacie prenderanno in carico queste persone e le seguiranno con esami e accertamenti clinici

Pazienti con problemi ma che non si curano. Ci pensa il farmacista
Cesare Mazzocchi, di Morbegno, presidente provinciale dell’Ordine dei farmacisti

L’obiettivo è arruolare 5mila pazienti, distribuiti su 200 farmacie lombarde in un numero di 25 per farmacia, per aderire ad un progetto volto al miglioramento degli stili di vita e dell’aderenza ai percorsi terapeutici, varato dal Centro cardiologico Monzino, di Milano.

Il progetto, messo a punto in partnership con le farmacie lombarde (l’Ordine dei farmacisti) e Federfarma, vede al centro la farmacia come sede di “reclutamento” e punto di riferimento dei pazienti che, pur avendo valori alterati anche se magari in modo non grave, non si curano adeguatamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA