L’altro lato della medaglia  Impianti aperti in Svizzera  «Così i frontalieri lavorano»
L’impianto di risalita di Lagalb in Svizzera

L’altro lato della medaglia

Impianti aperti in Svizzera

«Così i frontalieri lavorano»

La presa di posizione dei sindacati svizzeri«Tanti gli italiani che sono stati assunti per la stagione con le piste chiuse sarebbero a rischio migliaia di posti»

In Svizzera si continua a sciare e gli italiani non possono salire sugli impianti della Confederazione Elvetica, perché dalle Regioni di confine è vietato uscire.

E anche se questa situazione (l’apertura) in Lombardia non piace, perché a pochi chilometri di distanza si utilizzano regole differenti, dai Grigioni arriva una chiara presa di posizione dei sindacati. «Con le piste chiuse si metterebbe a rischio il posto di migliaia di frontalieri», spiegano infatti dall’Engadina i responsabili delle organizzazioni dei lavoratori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA