Quarantena e isolamento  Ecco cosa bisogna fare  quando si “incontra” il Covid
L’esecuzione di un tampone

Quarantena e isolamento

Ecco cosa bisogna fare

quando si “incontra” il Covid

La circolare del ministero fa chiarezza sui diversi casi. Le misure se si risulta positivi o “contatto stretto” di un contagiato: il vademecum

Il virus continua a correre e lo fa ovunque trovi terreno fertile, ovvero persone da infettare: fuori casa (nonostante le precauzioni che dovrebbero valere ovunque), ma soprattutto in famiglia, dove le barriere protettive inevitabilmente cadono e si è molto più esposti a ricevere infezioni da un parente stretto. D’altronde i focolai domestici sono quelli che si sviluppano di più e più rapidamente (da qui, anche il divieto di visita ai familiari non conviventi nelle zone rosse).

Come fare, dunque, se qualcuno della nostra famiglia è stato a contatto con una persona positiva? Quando scattano la quarantena fiduciaria e l’isolamento? Chi ne è soggetto? E, soprattutto, come ci si deve comportare sul lavoro o con i figli? Le casistiche sono innumerevoli e anche per questo si è generato un comprensibile smarrimento nella popolazione sui corretti comportamenti da tenere. Il ministero della Salute ha provato a fare chiarezza attraverso una circolare che raggruppa tutti i casi possibili e le regole da seguire.

Proviamo dunque a rispondere alle domande più frequenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA