Coronavirus: «La Fase 2  è quella più difficile»
Distanziatori, cartelli e adesivi sulla funicolare Como-Brunate, (Foto by Andrea Butti)

Coronavirus: «La Fase 2

è quella più difficile»

«La relativa libertà che stiamo per guadagnare deve essere governata in funzione della salute di tutti noi, dovremo tutti immaginare uno scambio ragionevole tra la libertà relativa e la salute assoluta», sottolinea il commissario straordinario all’emergenza, Domenico Arcuri,

«La relativa libertà che stiamo per guadagnare deve essere governata in funzione della salute di tutti noi, dovremo tutti immaginare uno scambio ragionevole tra la libertà relativa e la salute assoluta». Lo ha sottolineato il commissario straordinario all’emergenza, Domenico Arcuri, nel corso della conferenza stampa di sabato 2 maggio, chiedendo «un’ulteriore responsabilità, da lunedì inizia il secondo tempo di una partita che non sappiamo quanto durerà e come finirà, noi tutti dobbiamo ricordarci i sacrifici fatti e dobbiamo capire che saremo ancora più protagonisti del risultato finale che la partita marcherà. Non abbassiamo la guardia, vi imploro, il virus si diffonde solo con il contagio, non dimentichiamolo mai, cerchiamo di fare di tutto per evitarlo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA