Coronavirus: cosa cambia  per le tasse: sospesi  i pagamenti in scadenza  nel mese di maggio
Cosa cambia per le tasse

Coronavirus: cosa cambia

per le tasse: sospesi

i pagamenti in scadenza

nel mese di maggio

Cosa cambia per le tasse, dopo il decreto “Cura Italia”? L’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha diramato un vademecum che prova a rispondere ai tanti dubbi dei cittadini

Il vademecum completo con tutte le Faq, cioè le domande più frequenti, è disponibile sul sito www.agenziaentrateriscossione.gov.it. Tra i vari punti, la guida specifica che per le cartelle di pagamento in scadenza nel periodo di sospensione (che vanno appunto pagate entro il 30 giugno 2020) può essere richiesta la rateizzazione; per farlo, occorre presentare domanda sempre entro il 30 giugno. Ulteriore precisazione per le rateizzazioni: il pagamento delle rate dei piani di dilazione in corso che scadono nel periodo dall’8 marzo al 31 maggio, è sospeso ed è possibile pagare queste rate entro il 30 giugno.

Durante il periodo di sospensione, specifica il vademecum, “Agenzia delle Entrate-Riscossione prenderà in esame e invierà riscontro alle istanze di rateizzazione, anche se presentate prima dell’inizio del periodo di sospensione”.

L’attività dell’Agenzia delle Entrate prosegue in modalità “smart”. «Al fine di tutelare al meglio la salute dei cittadini e del personale addetto», uffici e sportelli resteranno chiusi.

Sono attivi i servizi online, 24 ore su 24, tramite il portale www.agenziaentrateriscossione.gov.it; attiva anche l’app “Equiclick” e potenziati gli indirizzi e mail. Gli operatori del call center rispondono dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 al numero unico 060101.

© RIPRODUZIONE RISERVATA