Virus, tra marzo e aprile  morti più di 4 anziani al giorno
Sondrio Coronavirus fase due esercito sanificazione RSA (Foto by Luca Gianatti)

Virus, tra marzo e aprile

morti più di 4 anziani al giorno

L’indagine Istat: in marzo e in aprile i decessi degli over 65 in provincia di Sondio sono aumentati dell’88% rispetto alla media 15-19. La divisione Comune per Comune mostra la pesante incidenza delle residenze per anziani

Dieci anziani morti al giorno in marzo e aprile: in tutto 588. Negli anni precedenti erano stati 312: l’incremento dovuto al coronavirus è stato di 276 unità (+88%), il che significa 4,6 anziani morti al giorno. Un numero quasi raddoppiato rispetto alla media degli ultimi cinque anni nella fascia d’età tra i 75 e gli 84 anni, ma in numeri assoluti il maggior numero di morti in provincia di Sondrio si è registrato tra gli ultra 85enni. Questi alcuni dei dati emersi dal rapporto Istat sull’impatto dell’epidemia Covid-19 sulla mortalità totale della popolazione residente nel primo quadrimestre del 2020. L’Istat, tra le altre cose, ha preso in esame la media dei decessi nella Dieci anziani morti al giorno in marzo e aprile: in tutto 588. Un numero quasi raddoppiato rispetto alla media degli ultimi cinque anni nella fascia d’età tra i 75 e gli 84 anni, ma in numeri assoluti il maggior numero di morti in provincia di Sondrio si è registrato tra gli ultra 85enni.

Interessante, poi, prendere in considerazione i dati relativi ad ogni Comune valtellinese e valchiavennasco: gli aumenti più considerevoli, infatti, si sono registrati nei paesi e nelle città sedi di case di riposo per anziani.

Numeri davvero inquietanti, ad esempio, a Morbegno, dove i decessi nella popolazione anziana sono più che quadriplicati, passando da una media di 21 morti a 88 tra marzo e aprile di quest’anno.

Il servizio con tutti i dati su La Provincia in edicola lunedì


© RIPRODUZIONE RISERVATA