Vento, 50mila euro di danni
al polo fieristico di Morbegno

Precauzionalmente è stata chiusa al pubblico la piscina. «Scoperchiata parte del tetto, per fortuna non stava passando nessuno»

Vento, 50mila euro di danni al polo fieristico di Morbegno
Particolare della copertura danneggiata
(Foto di foto Gianatti)

Cinquantamila euro di danni. È questa la prima stima del maltempo di martedì che si è abbattuto anche sul polo fieristico di Morbegno. Il forte vento che ha avuto un impatto devastante in Bassa Valtellina, ha colpito anche la struttura di proprietà della Comunità montana. I danni sulla copertura sono stati ingenti e nella giornata di ieri sono proseguite le opere di messa in sicurezza.

Precauzionalmente è stata chiusa al pubblico la piscina, che si trova accanto al centro fieristico (ma che non ha riportato alcun danno, così come la vicina struttura Ersaf e il Palamukka che completa il complesso pubblico in quest’area a poca distanza dal fiume Adda).

Strada chiusa

Chiusa anche la strada comunale adiacente, cioè il tratto compreso tra l’intersezione con via Gregorini e l’intersezione con via Bruno Castagna. Le condizioni dovrebbero tornare alla normalità nella giornata di oggi o almeno “al cessare della situazione di pericolo di caduta di materiale sulla sede stradale”, dice l’ordinanza comunale. «Le folate di vento di martedì sono state eccezionali - dice il presidente della Comunità montana, Emanuele Nonini -, lo dimostrano i fatti anche molto gravi che sono successi sul nostro territorio. Al polo fieristico è stata scoperchiata parte del tetto e fortunatamente in quel momento non passava nessuno. Sul polo c’è una doppia copertura: una lastra interna e una esterna coibentata. Una parte della copertura superiore è stata divelta dal vento: alcuni pezzi sono rimasti sul tetto, altri sono caduti a terra. Il pezzo più grosso era di circa 10 metri quadrati ed è finito sino alla recinzione del polo, dove si è fermato rimanendo incastrato alla struttura».

© RIPRODUZIONE RISERVATA