Scappa e investe uno dei militari
Fermato di notte dai carabinieri

Samolaco, il grave episodio nella notte tra mercoledì e giovedì L’automobilista, 30 anni, di Dubino rischia un’imputazione di tentato omicidio stradale

Scappa e investe uno dei militari Fermato di notte dai carabinieri
Il grave incidente si è verificato a Samolaco foto di Archivio

A Samolaco un giovane, in auto, ha investito un carabiniere ed è fuggito. Il brutto episodio risale alla notte fra mercoledì e giovedì, intorno alle 2. Un gravissimo comportamento o che potrebbe avere serie conseguenze per l’autore del gesto.

Nei guai un uomo sulla trentina, di Dubino, che rischia un’imputazione per tentato omicidio stradale. Il giovane, pare alla guida di una Alfa 147 nera, davanti all’alt dei carabinieri si è dato alla fuga invece di fermarsi. In quel tratto stava procedendo a velocità molto elevata, probabilmente stava tornando da un pub della zona.

Il dubinese è stato subito inseguito dai Carabinieri della Compagnia di Chiavenna, che lo hanno fermato più avanti per procedere, probabilmente, alla contravvenzione. E proprio lì è avvenuto l’investimento.

Secondo una prima ricostruzione, quando il militare è sceso dall’auto di servizio per chiedere i documenti al giovane, è stato letteralmente travolto dall’automobile in retromarcia. Il carabiniere ha riportato diversi traumi a causa del violento impatto con l’auto e successivamente con l’asfalto. Il presunto responsabile, che ha cercato di far perdere le proprie tracce, è stato ritrovato dopo quasi quattro ore da un’altra pattuglia dei carabinieri della Stazione di Chiavenna, impegnata nei pattugliamenti proprio alla ricerca del fuggitivo. È stato trovato nel parcheggio di un ristorante di Samolaco, mentre dormiva.

L’uomo è stato così portato in caserma e sottoposto a interrogatorio. Le forze dell’ordine stanno in queste ore valutando la sua posizione, che potrebbe sfociare nella contestazione del tentato omicidio stradale. Un grave episodio che ha messo in pericolo la vita di una persona, impegnata a compiere il suo dovere.

La prognosi per lo sfortunato carabiniere è di una ventina di giorni, non certo pochi. Le indagini sono attualmente in corso e sono attesi sviluppi a breve. La dinamica è al vaglio della Procura di Sondrio, che ha aperto un fascicolo sull’incidente e sull’intera vicenda.
R.Son.

© RIPRODUZIONE RISERVATA