Pochi espositori: “Morbegno in fiore”

non può proseguire

Si va definendo il programma degli eventi nei prossimi mesi ma una delle kermesse attese non verrà più proposta.

Pochi espositori: “Morbegno in fiore” non può proseguire
Un’immagine dell’ultima edizione di “Morbegno in fiore”

Promozione della città nei mesi primaverili ed estivi a Morbegno. L’Unione commercianti è al lavoro per allestire il cartellone delle iniziative: l’impegno è il consueto con tanta attività volontaria e proposte per «vivacizzare la città».

Quest’anno però salta “Morbegno in fiore”. La manifestazione che portava florovivaisti e operatori del settore floreale nel “cuore” della centro storico con decorazioni diffuse, esposizioni per strada, bouquet alle vetrine, bancarelle non avrà luogo. «Proprio così – ha affermato ieri il presidente mandamentale dell’Unione Commercio turismo e servizi Fernando Peretti –, quest’anno ci concentriamo di più sul nostro calendario estivo. L’evento “Morbegno in fiore” piaceva, aveva avuto successo e buon seguito, ma nel 2016 avevamo avuto meno espositori rispetto al 2015».

Il problema – ha chiarito Peretti – è nella partecipazione diretta delle aziende del settore. Eravamo passati da un anno all’altro da sette a tre espositori. Cadeva l’attrattività dell’appuntamento e si mancava nell’aspetto promozionale per le aziende».

«Uno dei presupposti di “Morbegno in fiore” era anche dare visibilità a chi lavora nel settore del verde domestico, delle piante, dei vivai. Noi cerchiamo sempre di abbinare animazione in città e spinta al comparto commerciale. Ma – ha anche spiegato Peretti – ci siamo trovati di fronte a dei limiti. “Morbegno in fiore” è sempre stata proposta come data di sabato nei mesi primaverili, ma chi ha un vivaio, un negozio è proprio in quella stagione e in quel giorno che ha picchi di attività nei propri esercizi».

«Mancava il personale per “gestire” le bancarelle e i punti vendita in esterno in città, si sovrapponevano gli impegni. Ci è stato proposto di far slittare la festa alla domenica, ma sappiamo che nelle mezze stagioni Morbegno di domenica è un po’ più ferma e si rischiava di non avere il successo cercato e ottenuto in passato. Così abbiamo archiviato per il momento la proposta - la chiosa di Peretti -. Andremo come commercianti a formulare il programma dei consueti “Venerdì di festa estivi” che stiamo definendo e valuteremo se tenere qualche data festiva con musica e animazione anche in agosto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA