Maltempo: «Da dieci anni
non si vedeva l’Adda così»

Maltempo. Raggiunti i 480 metri cubi d’acqua al secondo Anche i torrenti si sono ingrossati causando allagamenti

Maltempo: «Da dieci anni non si vedeva l’Adda così»
Ecco come si presentava ieri pomeriggiol’Adda a Caiolo
(Foto di foto gianatti)

Smottamenti, allagamenti, piante finite sulle strade e sulla ferrovia, pali della Telecom a terra. Sono stati 34, in tutto, dalle 8 del mattino di ieri fino alle 20 gli interventi effettuati dai vigili del fuoco della nostra provincia. Senza dire delle uscite notturne, resesi necessarie intorno alla mezzanotte di venerdì, per gli smottamenti avvenuti a Rasura e a Pedesina, sulla provinciale numero 7 della Val Gerola, che hanno costretto all’evacuazione di un caseggiato lambito dalla terra.

Monitoraggio costante

A destare maggiori preoccupazioni dal punto di vista degli effetti nefasti del maltempo, è stato proprio il territorio della Media e Bassa Valtellina, Colico compresa mentre nonostante l’allerta idrogeologico massimo, rosso, fosse sulla Valchiavenna, lì, nubifragio a parte, distacchi di rilievo non si sono verificati.

Massima attenzione, ma sotto controllo, la situazione anche nel Sondriese, nel Tiranese e in Alta Valle, dove, a lasciare col fiato sospeso è stata, per tutto il giorno, la dinamica innestatasi dalla sovrabbondanza di acqua piovana, sul Ruinon. Una sovrabbondanza che ha connotato l’intera Valtellina, al pari della Valchiavenna, dove tutti i torrenti, a partire da quelli più piccoli, di montagna, si sono ingrossati a dismisura, riversando in Adda una valanga d’acqua.

«Un Adda così ingrossato, mi hanno assicurato gli esperti, non si vedeva da dieci anni a questa parte - assicura Luciano Speciale, responsabile della Protezione civile provinciale, in massima allerta da venerdì sera -. Basti dire che è stata raggiunta, nel pomeriggio, una portata fra i 450 e i 480 metri cubi al secondo, naturale perché nessuna società idroelettrica ha scaricato in alveo i bacini. Hanno cercato di trattenere tutti le acque proprio per evitare danni. E solo grazie all’attenuarsi del maltempo nel pomeriggio, la situazione non è precipitata».

Anche se qualche allagamento, in realtà, si è verificato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA