Dalle gare in bici ai lavéc

Nicola in onda su Striscia

Venerdì sera la popolare trasmissione di Canale 5 ha trasmesso un servizio sull’ex ciclista professionista Bagioli e la Valmalenco

Dalle gare in bici ai lavéc Nicola in onda su Striscia
Nicola Bagioli alle prese con la sua nuova attività artigianale
(Foto di gianatti)

Nicola Bagioli e i lavéc a Striscia la notizia. Venerdì sera la popolare trasmissione di Canale 5 ha trasmesso un servizio all’interno della rubrica settimanale curata da Davide Rampello.

In primo piano la Valmalenco, circondata da cime meravigliose e ricca di sentieri in cui Nicola è cresciuto e, dove ora si è messo a produrre a tempo pieno i suoi lavéc dopo la scelta fatta di abbandonare la carriera da ciclista professionista. Insieme alla fidanzata Arianna il progetto sta letteralmente decollando. Grazie al loro lavoro di squadra sono riusciti a farsi conoscere in tutti gli angoli della terra dove esiste una cucina.

Un lavoro antico, quello del laveggiaio e della lavorazione della pietra ollare che in casa Bagioli si tramanda da cinque generazioni. Un colpo di fulmine scattato nel 2019 per via di un infortunio quando a un certo punto la carriera di ciclista di Nicola pareva fosse a rischio.

E così il ventiseienne di Lanzada ha riscoperto il vecchio tornio di famiglia e ha ricominciato a produrre quelle pentole tanto utilizzate per la cottura dei cibi in maniera totalmente naturale. Una passione che si è trasformata presto in un’attività lavorativa vera e propria rendendola inconciliabile con quella di ciclista. Poche settimane fa s’è trovato nella condizione di dover fare una scelta e alla fine ha prevalso il cuore. Una scelta forse un po’ folle se fatta con un anno di contratto da professionista ancora in tasca ma che alla fine ha convinto la maggioranza perché frutto dell’amore per quella magia che l’arte antica della lavorazione della pietra sa trasmettere. Un progetto che sta letteralmente bruciando le tappe. Un sito internet www.lavéc.it dove è possibile sapere proprio tutto sui lavéc e tutti gli altri prodotti e un piccolo negozio aperto in mezzo alle montagne nel centro abitato di Lanzada dove è possibile entrare in contatto con Nicola e la sua arte magica della lavorazione della pietra ollare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA