Covid, ieri altri 175 nuovi positivi
E tornano a salire i ricoverati

La pandemia non è finita

Covid, ieri altri 175 nuovi positivi E tornano a salire i ricoverati

Per due giorni consecutivi Sondrio batte Lodi per numero di nuovi positivi, pari a 175, ieri, sui 153 di Lodi, e a 154, l’altro ieri, sui 144 della provincia della pianura padana. E conferma un crescendo di positività, particolarmente netto ieri sulla città di Sondrio, dove i nuovi casi hanno raggiunto il ragguardevole numero di 37 in un sol giorno.

Altri 14 nuovi positivi a Morbegno, 12 a Tirano, 11 a Dubino, dove, in Rsa e Rsd c’è una certa presenza del contagio, e cinque a Talamona, per un complessivo di casi, da inizio pandemia, che ha superato il traguardo dei 45mila, piazzandosi a 45.136. Con un contagio sulla popolazione, sempre nei due anni, ormai a un passo dal 25%, pari, per la precisione, al 24,92% e un numero di morti pari a 672.

E quel che fa più specie è che, anche il dato di attività del centro Covid Morelli è in rialzo: ieri, i pazienti assistiti erano 27, contro i 21 di venerdì della scorsa settimana. Quindi, anche se sempre di numeri bassi si tratta, se rapportati a certi terribili, picchi, della prima, seconda e terza ondata, ci sono ancora persone che hanno bisogno di essere assistite in ospedale per complicanze del Covid, e, seppur raramente, c’è ancora chi, per queste complicanze, muore.

Di cui il caldo invito, dagli esperti, a sottoporsi, al più presto, se non lo si è fatto, alla terza dose di vaccino, booster, e alla quarta dose prescritta per gli over 80 e gli over 60 con particolari patologie.

Vale la pena di considerare questi inviti perché nonostante si vada verso la bella stagione, il virus circola insistentemente per effetto di una marcata contagiosità. Emblematico anche il dato consegnatoci ieri dall’Ats della Montagna, riferito, in questo caso, alla giornata di giovedì, che dà in + 146 in un sol giorno, i casi Covid attivi in provincia di Sondrio, pari a 1.483.

In crescita, in Lombardia, anche il tasso di positività, pari al 14%, alto il numero dei morti, 36, solo ieri, 30, il giorno prima, con il segno + davanti al dato dei ricoveri in area medica, + 7 (erano + 27 il giorno prima), per un totale che supera la soglia dei 1.200 assistiti, piazzandosi a 1.203.

© RIPRODUZIONE RISERVATA