Cantiere “rumoroso” sulla 38  I nuovi orari per i brillamenti a Morbegno
Uno scorcio del cantiere per la nuova strada

Cantiere “rumoroso” sulla 38

I nuovi orari per i brillamenti a Morbegno

I residenti vivono tra camion, polvere e continue esplosioni. Santi: «Incontro positivo con l’azienda, mediamo tra esigenze differenti».

Un’impresa che ha una “mission”, chiudere in 18 mesi la più grande opera viaria realizzata da anni in Valtellina, e un gruppo di cittadini che si trovano a vivere quotidianamente tra camion, cantieri e esplosioni che “aprono” la strada a quell’opera. Il gruppo di lavoro della Statale 38, che rappresenta residenti di Campovico, Paniga e Desco, persone che hanno le case davanti al transitare dei camion e vicino a sopra a dove esplodono le “volate”, le cariche esplosive, si è recato nella scorsa settimana a parlare con l’amministrazione comunale morbegnese.

Ha incontrato il sindaco Andrea Ruggeri e l’assessore ai Lavori pubblici Massimo Santi e sono state chieste mitigazioni per i disagi in questa fase dei cantieri. Dopo l’incontro e i primi commenti del comitato arrivano anche le posizioni dell’amministrazione. Le comunica Massimo Santi: «Abbiamo avuto incontri sia con il comitato – spiega – sia con l’impresa. Chi ha in carico i lavori – prosegue – sta andando alla fase mediana e finale dell’esecuzione, e avanzano richieste per lavorare per più ore nel corso della giornata. Alcune delle loro proposte sono state accolte, e – spiega – abbiamo avanzato a nostra volta delle proposte, volte a ridurre un po’ gli orari delle volate».

Gli inviti alla mitigazione formulati dal Comune riguardano in modo particolare la galleria Selva Piana. «Abbiamo chiesto alla Cossi di ridurre un po’ gli orari sulle lavorazioni rumorose – chiarisce l’assessore – specie per Selva Piana, specie sui turni di domenica. E il confronto su questi argomenti è stato costruttivo, come è stato costruttivo l’incontro avuto con il comitato. È stato utile a raccogliere tutto ciò che i cittadini portano alla nostra conoscenza».

«Nelle prossime ore – precisa – verranno comunicate le nostre disposizioni sui nuovi orari per i brillamenti e le attività rumorose». Amministrazione morbegnese che si trova a dover mediare tra esigenze differenti.

«La Cossi – spiegano a più riprese dal Comune – deve portare avanti un cantiere importante, ha fretta, c’è una cronotabella che indica inizio e conclusione dei lavori. Non vogliono pagare un domani una penale, campiamo benissimo. D’altra parte – si chiarisce anche – abbiamo cittadini da tutelare, dobbiamo farci carico della loro voce, per questo, abbiamo scelto una via di mezzo».

Le mediazioni dell’amministrazione Ruggeri tengono conto di più condizioni. «Sulla galleria Paniga – viene chiarito– cittadini e amministrazione convengono che gli scavi siano ormai a buona profondità. Le volate creano meno disturbo, e lì la tendenza sarà ad avere volate che si svolgeranno ad h 24. Altrove abbiamo mediato, e ottenuto qualcosa: in Selva Piana non ci dovrebbero essere esplosioni di notte, ma ad orari contenuti, soprattutto di domenica. Prendiamo atto della volontà di collaborare messa in campo da tutti, e ringraziamo tutti, cittadini, impresa, con i quali il confronto rimane aperto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA