Camminata, giochi
karaoke e buon cibo
Tre giorni di sagra

Tresivio Festa grande per i santissimi Pietro e Paolo Organizzata dalla Pro loco, con il Palio delle Contrade In marcia con l’Avis poi degustazioni e dj set di Siscofly

Camminata, giochi karaoke e buon cibo Tre giorni di sagra
La squadra dei Santa casa, con la maglie gialle

Saranno quattro giorni densissimi per i tresiviaschi quelli che partiranno oggi fino a domenica 3 luglio. Dopo tre anni di fermo, torna la “Sagra dei Santissimi Pietro e Paolo” che si intreccia con il palio delle contrade. Ai tasti di comando la Pro loco di Tresivio che strepita: «Siamo trepidanti ed anche un po’ emozionati – afferma Laura Alberti del sodalizio -. Finalmente possiamo tornare a festeggiare tutti insieme. L’invito è alla gente del nostro paese, ma anche dei paesi vicini. Speriamo che ci sia tanta partecipazione».

Hamburger all’arrivo

Il programma è, d’altro canto, ghiotto. Oggi al campo sportivo si terrà la camminata dei Santissimi Pietro e Paolo promossa dall’Avis e all’arrivo hamburger e panini con la salsiccia.

Dalle 19,30 ci si sposta al parco comunale dove si terranno tutte le iniziative (anche dei giorni successivi) per degustare taroz e tante altre specialità, seguite dalla serata dance con dj set di Siscofly. Sabato 2, dalle 19,30, grigliata mista e musica dal vivo con Michele & Michele e dalle 22,30 musica con il dj Andre. Domenica 3 luglio l’appuntamento è per le 12,30 con la polenta taragna, mentre alla sera dalle 19,30 pizzoccheri e musica dal vivo con Gianni ed Emilio; dalle 22,30 revival anni ’80, ’90 e 2000 con il dj Andre.

A rendere ancora più accattivante la sagra il fatto che vi si innestino anche le prove del palio delle contrade. Venerdì alle 20 ci sarà la prova karaoke con dieci canzoni; sabato, nello stesso orario, giochi in contrada e prova di ballo di coppia. Domenica, dalle 14,30, spazio ai giochi della tradizione dal tiro alla fune alla corsa con i sacchi per fare due esempi.

Intanto nei giorni scorsi si sono tenute diverse prove come i tornei di burraco e pallavolo e l’attesa prova culinaria MasterChef – junior e adulti - nell’ambito del palio che ha dato risultati strepitosi. «I bambini hanno ricevuto due dischi di crêpes da decorare con frutta, panna e topping al cioccolato – racconta Alberti -. Si sono divertiti un sacco e sono stati bravissimi a comporre le loro torte. Alla fine erano anche loro spalmati di cioccolato. Gli adulti, invece, che avevano un box con ingredienti segreti da utilizzare per creare i loro piatti si sono superati».

Ricette speciali

«Ad esempio la contrada San Tomaso ha impastato tagliatelle al saraceno poi cotte con un passato di zucca e salsiccia; Santa Casa ha preparato un risotto al gorgonzola, pere e miele; San Pietro si è cimentato in un salmone impanato con salsa di cavolo viola, mentre Contrade Alte hanno preparato una crêpe. Tutto delizioso e ben curato. I giudici hanno apprezzato».

La classifica aggiornata vede in testa Santa Casa con 1009 punti, seguita da San Tomaso con 969 punti, Contrade Alte con 764 e San Pietro con 651.

Le prove del prossimi week end saranno le ultime, quindi verrà decretata la contrada vincitrice della rassegna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA